Scarichi illeciti dall’isola ecologica nel Fiume Sarno, Canfora sospetta sabotaggio

Redazione
Da Redazione giugno 29, 2015 11:41

Scarichi illeciti dall’isola ecologica nel Fiume Sarno, Canfora sospetta sabotaggio

isola ecologica2 copia
Scarichi illeciti dall’isola ecologica nel Fiume Sarno, i carabinieri del Noe trovano acque industriali e percolato, il sindaco sospetta il sabotaggio e dice: “Solo acque piovane, non c’è percolato”.  Sono stati i carabinieri del Noe di Salerno agli ordini del capitano Giuseppe Ambrosone, unitamente a quelli del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, guidati dal Maggiore Enrico Calandro, ad apporre i sigilli di sequestro all’area comunale di circa duemilacinquecento metri quadrati adibita a Centro Comunale del Servizio di Raccolta e Trasporto di Rifiuti Solidi Urbani. L’attività di polizia giudiziaria che ha portato al sequestro è stata coordinata dal sostituto Procuratore Mafalda Daria Cioncada, della sezione reati ambientali della Procura  di Nocera Inferiore. Denunciati   due funzionari del comune ed il legale rappresentante della società che gestisce il ciclo rifiuti perché “nelle loro rispettive qualità, consentivano lo scarico illecito delle acque reflue industriali, derivanti dall’attività di stoccaggio dei rifiuti, in un’area in parte pavimentata ed in parte su nudo terreno, le cui acque (percolato) con un sistema di pendenza venivano convogliate tramite un sistema di condotte nella vasca di sedimentazione per poi essere immesse, illecitamente, nelle tubazioni della rete di acque bianche, recapitate nel controfosso e successivamente nel Rio Foce, affluente del Fiume Sarno”.  Giuseppe Canfora, però, lancia accuse velate su un sospetto sabotaggio. “ Questo è un mio pensiero, non ho le prove altrimenti avrei già fatto denuncia. Credo ci siano persone che non voglio bene a questa amministrazione e, cosa ancora più grave, non voglio bene a questa città. Tutti sanno che all’interno dell’isola ecologia si possono dirottare rifiuti non organici appartenenti a determinate tipologie non inquinanti. Il fatto che sia stato trovato materiale non idoneo a me lascia pensare. Tutte le prescrizioni che ci ha dato il Noe le metteremo in atto per chiedere il dissequestro rapido e ripartire”.

Redazione
Da Redazione giugno 29, 2015 11:41

Seguici su…