Sarnese coraggiosa e imprevedibile

Redazione
Da Redazione settembre 11, 2017 11:19

Sarnese coraggiosa e imprevedibile

Quattro punti in due gare con un calendario in salita. Nessuno immaginava tanto, soprattutto dopo il grande rinnovamento. Domenica trasferta a Taranto, ma con la forza dell’imprevedibilità. È la nuova Sarnese di Gazzaneo. Ancora aspra sotto certi aspetti, ma con grandi potenzialità. La partita con il Gravina, esordio casalingo, ha messo in mostra le doti della nuova Sarnese. I granata manifestano coraggio, fantasia e una buona determinazione. Manca, però, la capacità di gestire, ma sicuramente non va trascurato il valore dell’avversario. Il calo fisico della ripresa ha rischiato di buttare all’aria la bella rimonta. Gazzanoo, però, diventa improvvisamente prudente. Fino al 2-1, aveva ben funzionato la macchina da guerra con Calemme a innescare gli esterni Salvato e Talia e Favetta a finalizzare. Fuori Salvato, la Sarnese si è ritratta troppo. La nuova regola dei cinque cambi è stata ben gestita dal Gravina, grazie anche ad una rosa più competitiva. Gli obiettivi pugliesi sono diversi. Però, occorre far tesoro di tutto questo in modo che anche Gazzaneo possa utilizzare al meglio tutte le frecce al suo arco. Buona la prestazione di Pepe al centro della difesa. Il portiere Russo deve ancora limare alcune ingenuità, ma si intravedono buone doti. Intanto, le tre reti in due gare di favetta, contro difese sicuramente non allegre, dicono molto. Favetta sa finalizzare e la fantasia del trio Salvato-Talia-Calemme lo mette nella condizioni di avere molti rifornimenti. Godiamoci il cannoniere e una nuova verve ritrovata. La Sarnese spesso rinunciataria della scorsa stagione, con la salvezza acciuffata per i capelli, sembra, almeno per ora, uno sbiadito ricordo. Ottobre ha portato giocatori non dai grandi nomi, ma buoni per la categoria. Gente che ha fame. E Gazzaneo sembra il loro chef.

Redazione
Da Redazione settembre 11, 2017 11:19

Seguici su…