Sarnese, amara sconfitta casalinga col Taranto

Redazione
Da Redazione gennaio 21, 2018 18:49

Sarnese, amara sconfitta casalinga col Taranto

I granata si arrendono ai pugliesi più esperti. Il Taranto passa allo Squitieri per 3-2. La sarnese, che ha ben tenuto il campo, ha mostrato tutta la sua ingenuità a fronte di una compagine esperta. I granata hanno prima sorpassato il Taranto per 2-1 e, poi, hanno subito la rimonta decisiva. Tre calci piazzati di D’Agostino, due punizioni e un rigore, hanno segnato l’incontro. Da recriminare per la Sarnese, l’errore dal dischetto di Cacciottolo che poteva dare il pareggio. Finale. Condemi sembra aver trovato la quadra del cerchio con il suo 3-4-1-2 e lascia fuori ancora Talia. Il Taranto parte spavaldo, provando subito a chiudere la Sarnese nella propria metacampo. All’11’, la pressione li premia. Favetta viene atterrato in area da Arpino, col pallone lontano. Calcio di rigore trasformato da D’Agostino. Al 18’, la Sarnese trova la reazione con un colpo di testa di Nappo su corner. I granata crescono, ma non pungono. Al 40’, Ansalone parte sulla fascia, ama viene atterrato al limite. Vorrebbe il rigore, ma l’arbitro non si smuove. Al 44’, Calemme ci prova con una palla a giro che finisce a lato. In pieno recupero, Elefante intercetta in mischia e, da solo, si gira e trova l’angolino per il pareggio. Ripresa scoppiettante. Al 3’, Sorriso indovina un corridoio per Calemme, che, a tu per tu con Pellegrino non fallisce il gol del sorpasso. Il Taranto, punto nell’orgoglio, non si arrende e tira fuori l’esperienza. Dopo una serie di puntate defatiganti dei padroni di casa, al 25’, D’Agostino insacca una punizione dalla distanza, approfittando della barriera malmessa. La difesa granata è in difficoltà sulla punta tarantina che, al 30’, si libera in area e costringe al corner Russo. Al 35’, l’ex Favetta si libera del marcatore e batte sicuro, ma Russo compie un vero e proprio miracolo. Al 38’, D’Agostino insacca una punizione fotocopia del secondo gol. Cambia solo lato. La Sarnese prova a pareggiare e, al 41’, guadagna un rigore per fallo di mano in area di un difensore. Cacciottolo, però, si fa ipnotizzare da Pellegrino che lo respinge. È l’ultima, vera emozione della gara. Foto: Polisportiva Sarnese

 

Sarnese (3-4-1-2): Russo, Rizzo (43’ st Talia), Ansalone, Sorriso, Arpino, Miccichè, Nappo, Nasto, Manfrellotti (29’ st Cacciottolo), Calemme (20’ st Petricciuolo), Elefante (33’ st Sburlino). A disp.: Di Donato, Annese, Tortora, Agrillo, Sannia. All.: Condemi

Taranto (4-4-2): Pellegrino, Bilotta, D’Angelo, Rosania, Ligotti (33’ st Portoghese), Lorefice, Marsili, Galdean (9’ st Diakite), Ancora (44’ st Cacciola), D’Agostino (47’ st Capua), Favetta (40’ st Gori). A disp.: Pizzaleo, Corbier, Palumbo, Giorgio. All.: Cazzarò

Arbitro: Sig. Panozzo di Castelfranco Veneto

RETI: 11’ pt su rigore, 25’ st e 38’ st D’Agostino (T), 49’ pt Elefante (S), 3’ st Calemme (S)

NOTE: Spettatori 700 circa. Ammoniti Sorriso, Nasto (S); D’Agostino, Lorefice(T). Angoli Sarnese- Taranto 4-5. Rec. 1°T: 3’ – 2°T’: 6’

Redazione
Da Redazione gennaio 21, 2018 18:49

Seguici su…