Ritocco alle commissioni consiliari prima ancora della composizione

Redazione
Da Redazione luglio 22, 2014 15:55

Gettoni d’oro, ora le commissioni consiliari hanno nuove regole per evitare la pioggia di indennità. Stop alle sedute “gemelle”, quelle con gli stessi componenti in due riunioni di seguito; blocco delle remunerazioni con sedute di durata inferiore ai trenta minuti; obbligo della presenza del segretario verbalizzante e non più verbali stilati dagli stessi consiglieri; obbligo a protocollare in tempi brevi ciascun documento redatto. Le regole sono già pronte ed arriveranno in aula di consiglio per l’approvazione probabilmente già domani prima ancora di definire la composizione di ciascuna commissione. Sono direttive per evitare un nuovo scandalo come quello che ha investito l’intero parlamentino tra l’ex maggioranza di centro destra e l’ex opposizione di centrosinistra, qualche mese fa. Sotto la lente d’ingrandimento due commissioni: quella Patrimonio e Finanze con l’allora presidente ed oggi consigliere di opposizione di Fdi, Enrico Sirica; e quella Trasparenza con la presidenza affidata a Massimiliano Tresca, oggi consigliere di maggioranza de La Sinistra. Troppe le sedute, strana la convocazione (con alcuni consiglieri appartenenti ad entrambe) nello stesso giorno con uno scarto di 15 minuti. Si è arrivati a contare 181 sedute nel solo anno 2012, quasi a giorni alterni. Un caso che ha richiamato l’attenzione della Procura della Repubblica che ancora sta verificando gli atti. La denuncia era partita dall’ex consigliere Maurizio Mannara che chiedeva chiarimenti circa le  sedute da oltre 50mila euro annui e la validità delle stesse inficiata dall’assenza del segretario verbalizzante. Sul caso anche la Corte dei Conti perché si è profilata l’ipotesi di danno erariale. Ora tutti i consiglieri rischiano di dover restituire quanto percepito sulle commissioni andate deserte, chiuse in anticipo e con verbali presentati a blocchi di sei mesi.

 

 

Rossella Liguori

 

 

Redazione
Da Redazione luglio 22, 2014 15:55

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE