Rissa tra giovani. Dieci in caserma ed uno in ospedale

Redazione
Da Redazione gennaio 4, 2015 14:48

Rissa in piazza, 32 enne tira fuori un coltello, l’altro entra in auto, mette in moto e lo travolge. E’ la dinamica ricostruita dalle forze dell’ordine dopo gli interrogatori durati tutta la notte. Dieci giovani sono finiti in caserma ed uno al pronto soccorso. Ad avere la peggio è stato A.G. , 32 anni, già noto alle forze dell’ordine. Pare, da quanto riferito agli inquirenti, che il 32enne abbia tirato fuori un coltello a serramanico e sia stato poi investito da un’auto. All’origine della lite che ha coinvolto due gruppi di ragazzi sarnesi ci sarebbe  uno stop non rispettato e poi un sorpasso azzardato. Da questo si è scatenato l’inferno tra calci, pugni ed una mano armata da un coltello a serramanico. I carabinieri della locale stazione, retta dal maresciallo Tommaso Merola, e gli uomini della polizia di Stato agli ordini del vice questore aggiunto, Giuseppina Sessa, giunti sul posto, stanno ora cercando di trovare riscontri rispetto alle dichiarazioni rilasciate dai ragazzi convocati in caserma. Il fatto è accaduto nella serata di venerdì, intorno alle 22. In prossimità di piazza Cinque Maggio si sono incrociati uno scooter con a bordo due uomini ed un’auto con due ragazzi ed una ragazza. Un sorpasso e la lite, che sembrava essersi sedata già in piazza Cinque Maggio. I giovani coinvolti, però,  hanno chiamato rinforzi, da una parte e dall’altra. E la rissa si è scatenata nuovamente in piazza Garibaldi, dove è degenerata. Si è scatenato il panico con la fuga anche delle numerose persone che affollavano la zona. Qualcuno ha anche tentato di sedare gli animi, ma senza successo. Fuori controllo i ragazzi che hanno iniziato a tirare pugni e calci. Da quanto raccontato, pare che il pregiudicato A. G. a quel punto abbia tirato fuori una lama. Nella fuga, l’auto lo ha investito. Sul posto una ambulanza del 118 di Sarno. Il giovane è stato immediatamente trasportato presso il Martiri del Villa Malta. I medici del pronto soccorso gli hanno riscontrato una frattura alla spalla per una prognosi di 25 giorni. In queste ore saranno ancora ascoltati dai carabinieri tutti i giovani coinvolti. La zona è stata più volte al centro di liti anche violente. Solo un mese fa si scatenò una furiosa contesa  a causa di uno stallo per la sosta. Anche in quel caso si dovette richiedere l’intervento delle forse dell’ordine.

Rossella Liguori

Redazione
Da Redazione gennaio 4, 2015 14:48

Seguici su…