Rischio incendi – Il sindaco Canfora: “Aree incolte o abbandonate fino a 10 mila euro di multa per i proprietari”

Redazione
Da Redazione giugno 29, 2016 17:06

Rischio incendi – Il sindaco Canfora: “Aree incolte o abbandonate fino a 10 mila euro di multa per i proprietari”

Il sindaco,  Giuseppe Canfora, ha emesso l’ordinanza sindacale avente per oggetto le “Misure di prevenzione contro gli incendi boschivi”.
Nell’ordinanza – scadenza 30 settembre 2016 – il sindaco ricorda che è fatto obbligo, ai proprietari e/o conduttori di aree private e/o pubbliche incolte o abbandonate, ricadenti in zone con folta vegetazione, in aree antropizzate e non, anche in terreni in genere non edificati, aree a verde in precario stato di manutenzione, di procedere a propria cura e spese, alla ripulitura di tali terreni da stoppie, frasche, cespugli, arbusti e residui di coltivazione; al taglio di siepi vive, erbe e rami che si protendono sul ciglio stradale ed allo sgombero da detriti, immondizie, materiali putrescibili e quant’altro possa essere veicolo di incendio, entro il termine perentorio del 15 luglio 2016.
E’ fatto altresì obbligo, a tutti i soggetti sopra indicati, di provvedere, al mantenimento delle relative aree in condizioni tali da impedire tanto il proliferare di erbacce, sterpaglie e altre forme di vegetazione spontanea, quanto l’immissione di rifiuti di qualsiasi specie, sempre al fine di garantirne la sicurezza antincendio.
Il sindaco ricorda infine che nei confronti dei soggetti che non rispettano l’ordinanza antincendio, saranno applicate sanzioni fino ad un massimo di 500 euro. Gli inadempienti saranno responsabili civilmente e penalmente, dei danni che si dovessero verificare a seguito di incendi a beni mobili, immobili, persone, dovuti all’inosservanza della presente ordinanza. In caso di procurato incendio, la sanzione amministrativa prevista va da un minimo di 1.032,00 euro ad un massimo di 10.329,00 euro.

Redazione
Da Redazione giugno 29, 2016 17:06

Seguici su…