Rio Palazzo, rimosse le casette di legno. E’ mistero sui motivi

Redazione
Da Redazione marzo 24, 2016 16:21

Rio Palazzo, rimosse le casette di legno. E’ mistero sui motivi

Ieri nella traversa di via Matteotti in pieno centro cittadino è arrivato un grosso mezzo che ha rimosso quanto presente nel tratto di fiume di Rio Palazzo. Installazioni in legno, casette ed un mulino messe da anni da un cittadino, Aniello Robustelli, che erano diventate una vera attrazione in città. La rimozione,a quanto pare, l’avrebbe effettuata lo stesso Robustelli, ma non se ne conoscono ancora i motivi, anche se lo stesso ha affidato al suo profilo facebook un commento che è rimbalzato ovunque in pochi minuti. “Per disposizione di una importante cellula della maggioranza, – ha scritto Robustelli – sono stato costretto a far rimuovere quanto fatto fino ad ora per il fiume. Vi ricordo che semplici attrazioni di legno hanno fatto la felicità di tante persone e bambini”. Immediata la presa di posizione dell’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Canfora”. “L’amministrazione comunale – si legge in una nota – smentisce di aver ordinato, con apposita ordinanza, o di aver semplicemente anche solo comunicato al sig. Robustelli Aniello di rimuovere le strutture in legno all’interno del Rio Palazzo. Respinge con sdegno le accuse di aver minacciato lo stesso Robustelli Aniello il quale, evidentemente, ha provveduto a rimuovere, di sua spontanea volontà, utilizzando tra l’altro, senza alcuna autorizzazione, un mezzo che ha probabilmente creato danni al fondo del fiume ed alla flora ed alla fauna ivi esistente. Interpellati per vie brevi, nessun ente competente ha ordinato di rimuovere la casetta in legno. L’amministrazione comunale si riserva, quindi, ogni provvedimento a tutela della propria immagine e onorabilità”

Redazione
Da Redazione marzo 24, 2016 16:21

Seguici su…