Rinchiude la madre in casa e finisce in psichiatria

Redazione
Da Redazione maggio 9, 2014 08:59

Chiude la madre in casa e minaccia di far saltare tutto. Un uomo viene così sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Provvidenziale l’intervento della polizia. È finita presso i locali dell’igiene mentale la brutta vicenda che si è consumata l’altro ieri mattina in piazza Michelangelo Capua a pochi passi dalla casa comunale. L’uomo, nato e residente negli Stati Uniti, tornato a Sarno da poco, da giorni che non usciva di casa e non permetteva ad alcuno di entrare né tantomeno di avvicinarsi all’ingresso costringendo anche la madre a non avere contatti interpersonali. 
Nei giorni scorsi l’uomo aveva mandato via in malo modo anche la badante di nazionalità ucraina, che faceva compagnia e si prendeva cura dell’anziana. J.R, queste le iniziali dell’uomo, 60 anni, teneva rinchiusa la donna, 83 anni, scagliandosi contro chiunque si avvicinasse alla porta di casa. Ieri mattina i vicini dopo due giorni di tentativi andati a vuoto, temendo il peggio per la donna, hanno chiamato il 113. Sul posto immediato l’intervento degli uomini del locale commissariato della polizia di Stato, agli ordini del vicequestore aggiunto Giuseppina Sessa, che hanno dapprima cercato di far aprire la porta parlando con il 60enne attraverso lo spioncino, ma al rifiuto dell’uomo che minacciava di far saltare e dare fuoco all’abitazione, hanno sfondato il portone di ingresso. I poliziotti hanno richiesto il supporto dei vigili del fuoco del distaccamento di Nocera Inferiore, del 118 di Sarno e del servizi sociali del Comune di Sarno. Una volta all’interno l’uomo ha dato in escandescenza urlando e dimenandosi. Le forze dell’ordine lo hanno tenuto bloccato fino all’arrivo degli operatori dell’Asl che hanno provveduto ad effettuare un trattamento sanitario obbligatorio. Una misura necessaria, motivata da una urgenza clinica e da evidenti disturbi di natura psichica. All’uomo però non è stato contestato alcun reato. L’anziana è stata ritrovata in buone condizioni di salute, ma era spaventata e disorientata. I vicini avevano temuto il peggio proprio per la donna che non sentivano né vedevano da giorni. «Non ci faceva entrare ed urlava con chiunque si avvicinasse – spiega una vicina – Ci siamo preoccupati abbiamo pensato avesse fatto qualcosa alla mamma».

Redazione
Da Redazione maggio 9, 2014 08:59

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE