Redazionale Sport Analisi della prima giornata del campionato di Serie D: promossi e bocciati

Redazione
Da Redazione settembre 6, 2016 08:50

Redazionale Sport  Analisi della prima giornata del campionato di Serie D: promossi e bocciati

Prima giornata del campionato di serie D. E’ ancora presto per comprendere i valori del girone. Per quanto riguarda la Sarnese, il pareggio casalingo con l’Igea Virtus per 1-1 è sembrato un risultato giusto alla luce di quanto visto in campo. I siciliani hanno sfiorato il gol del raddoppio in almeno un paio di circostanze con la punta Lescano. La squadra di Esposito è tutta nuova. Il pacchetto difensivo conserva, a parte il portiere Sorrentino, il centrale Miccichè che, ormai, gioca col piglio del veterano. Da rivedere la prestazione di Liccardi, apparso timoroso e nervoso, rimediando anche una ammonizione senza senso che ne ha probabilmente condizionato il rendimento.  Sicuramente, però, almeno in questa prima gara, Liccardi è l’ombra di Loreto, ceduto alla Cavese. Non cerca mai l’affondo e vive col compitino. In effetti, però, alla Sarnese sono mancati proprio gli spunti sulle fasce e la ricerca del fondo da parte degli esterni. Un accenno lo si è visto solo nel primo tempo con scambi tra Guidelli e Iommazzo.  A centrocampo, buona la prestazione del giovane Langella, più volte in grado di ragionare e mettere ordine, ma anca ancora qualcosa. Non è facile rinunciare a Fontanarosa, passato al Gladiator e andato anche in rete, e Di Capua. Il fronte offensivo è ancora sterile. Figliolia ha dimostrato di essere un buon lottatore, ma gli manca una spalla e lo spunto per finalizzare. Il giovane esterno Talia deve vincere l’impatto con la categoria e dare continuità al suo gioco. Quel poco che ha fatto vedere ha mostrato un talentino che, al massimo dell’espressione, può cambiare la partita. Esposito può lavorare con serenità perché ha solo margini di crescita. Per le altre, buona partenza per il Gladiator di mister Gigi Squillante che rifila una tripletta alla Sersale. Nel prossimo turno i gladiatori saranno avversari della Sarnese. Buono anche l’avvio della Frattese che, lo scorso anno, ha sfiorato la promozione. I nerostellati hanno inflitto un perentorio 3-0 all’Aversa Normanna, una compagine che ha sempre dimostrato di essere ostica, lottando per i play off. La Turris dal super attacco ha espugnato per 2-0 il campo del Gragnano, che si è impoverito, cedendo qualche pezzo pregiato. Di assoluto valore il reparto avanzato dei torresi, che hanno ambizioni di alta classifica. C’è l’ex granata Michele Tarallo insieme all’argentino Picci, noto ai tifosi sarnesi per i suoi trascorsi con il Martina Franca. Di rilievo anche Davide Evacuo e l’altrettanto esperto Vincenzo Varriale. Il Sicula Leonzio affonda il Due Torri, rendendo ancor più pesante il meno due dei siciliani. Così come fa anche il rende con il Roccella. Il Rende si conferma squadra quadrata e difficile da battere, nonostante i nomi non eclatanti. Buona anche la partenza della Cavese che si sbarazza della Palmese per 2-0. La prima giornata è stata scoppiettante con quattro vittorie esterne.

Redazione
Da Redazione settembre 6, 2016 08:50

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE