Psicosi del furgone bianco anche a Sarno, ma in realtà…

Redazione
Da Redazione ottobre 24, 2014 22:13

Psicosi del furgone bianco: un gruppo di ragazzini vandalizza un furgoncino con a bordo una persona. Sul posto i carabinieri. E’ il risultato di una bufala che circola su internet da almeno tre anni e che ha preso di nuovo vigore, rimbalzando sul social Facebook, negli ultimi giorni. La leggenda metropolitana narra di persone travestite da clown che, a bordo di un furgone, girerebbero varie città per rapire bambini. Così a Sarno, in queste ore, si è innescata la fobia. Nel parcheggio dell’istituto scolastico, nessun clown, nessuna intenzione di rapimento, ma un uomo che aveva parcheggiato il suo veicolo nell’area parcheggio dell’istituto tecnico commerciale ed è stato colto di sorpresa da alcuni ragazzi che gli hanno spaccato i vetri. “Mi hanno rotto tutto. I vetri, l’antenna”. A parlare è un extracomunitario, un marocchino. Ha 50 anni, gli occhi spaesati e tenta di spiegare l’atto di vandalismo che lo ha visto vittima. “Io faccio il mercato. Sono in Italia da tanto tempo, ho il permesso. Tutto a posto”. Nel retro ha i pezzi della struttura per montare la sua bancarella. Fa l’ambulante e questa mattina è stato preso di mira da alcuni ragazzini appena usciti da scuola. Sono quasi le 12 quando su facebook inizia a girare una foto,  probabilmente scattata da una finestra della scuola media Amendola,  difronte l’area parcheggio. Lo scatto ritrae il furgone bianco parcheggiato e si innesca in pochi minuti la psicosi di finti clows e finti rapimenti. I commenti sotto la foto, di altri minori, fanno il resto iniziando ad alimentare la paura. Qualcuno scrive addirittura di presunti arresti. Quando suona la campanella di uscita alcuni ragazzini si avvicinano al furgone e ne distruggono i vetri. Nel parcheggio della ragioneria arrivano a quel punto i carabinieri. I militari controllano i documenti dell’uomo e poi lo lasciano andare.

 

 

Redazione
Da Redazione ottobre 24, 2014 22:13

Seguici su…