Prostituzione e scambismo, il sindaco chiede aiuto al questore

Redazione
Da Redazione aprile 20, 2017 11:04

Prostituzione e scambismo, il sindaco chiede aiuto al questore

La zona industriale segnalata sui siti di incontri hot

L’ area Pip divenuta luogo privilegiato per gli scambisti, Canfora è lapidario: «Una vergogna, segnalerò tutto al questore». Sono stati chiesti sia dai residenti che dagli imprenditori controlli serrati di giorno e di notte, perlustrazioni delle zone poco illuminate e la realizzazione di una rete di videosorveglianza. L’ area industriale di via Ingegno è segnalata da diversi siti internet dedicati ad incontri hot e risulta tra i luoghi più frequentati da esibizionisti e scambisti. Si trova a pochi passi dalla A30 ed il labirinto di vie che si snoda tra via Sarno Striano e via Ingegno è scelto da coppie e singoli votati al sesso estremo. Il sospetto è che la zona sia bazzicata anche da prostitute che sostano ed attendono i clienti in auto e da spacciatori che si inoltrano nelle aree più buie e degradate. Il sindaco, Giuseppe Canfora, è pronto a mettere in campo tutte le risorse per garantire una sorveglianza continua; l’ intenzione è quella di investire della criticità anche il questore. «Abbiamo ricevuto la denuncia ha spiegato il primo cittadino Noi, per quanto di nostra competenza, stiamo facendo di tutto per consegnare alla città un’ area industriale decorosa, che sia volano dell’ economia. È impensabile ciò che accade, segnalerò tutto al questore. Ho anche già chiesto in primis un miglioramento ed ampliamento del sistema di videosorveglianza per avere più controllo sull’ intera zona». L’ area Pip è finita più volte all’ attenzione anche delle forze dell’ ordine per diversi illeciti: dallo scarico abusivo di rifiuti, al furto di ferro e ghisa.

Redazione
Da Redazione aprile 20, 2017 11:04

Seguici su…