Pistola in pugno, rapina da 15mila euro alle poste

Redazione
Da Redazione aprile 29, 2015 14:57

poste episcopioEntrano armati ed a volto coperto nell’ufficio postale, sotto la minaccia delle pistole si fanno consegnare 15 mila euro in contanti. Una impiegata finisce al pronto soccorso per la paura. Per la donna 6 giorni di prognosi per il grave choc emotivo che ha subito. E’ tra gli uffici più rapinati, la sede presa più di mira tra tutte quelle dell’agro sarnese nocerino, negli ultimi 3 anni sono stati portati a segno oltre 4 colpi. La dinamica sempre la stessa. I rapinatori arrivano prima dell’apertura al pubblico, quando all’interno dei locali ci sono solo il direttore e gli impiegati, compiono tutto in pochi minuti e si dileguano lungo la strada che conduce verso Palma Campania. Così ieri mattina quando, ancora una volta, nel mirino dei rapinatori ci è finita la sede dell’ufficio postale di via Francesco Paolo Pace, nella frazione di Episcopio. Intorno alle 7:55 due uomini a volto coperto hanno spinto la porta di ingresso introducendosi nei locali. All’interno gli impiegati stavano già dietro agli sportelli. Impugnando una pistola uno dei due banditi ha minacciato una impiegata costringendola a farsi consegnare quanto contenuto nelle casse. Un bottino di 15 mila euro. I due uomini sono poi usciti e, saliti ia bordo di un’auto guidata da un complice, si sono dileguati lungo la strada di episcopio e via Sarno Palma verso le campagna che conducono a Palma Campania ed i paesi del nolano. L’impiegata minacciata con la pistola puntata contro ha avuto un malore ed è stata subito trasportata presso il pronto soccorso del Martiri di Villa Malta di Sarno. La donna, 62 anni, residente a Sarno e da anni dipendente dell’ufficio postale, è arrivata in ospedale col volto stravolto dal terrore. Medici e paramedici le hanno dovuto somministrare farmaci per tranquillizzarla. Per la donna 6 giorni di prognosi per il grave choc emotivo subito. Sul posto i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Tommaso Merola. E’ caccia ai banditi. Predisposti posti di blocco tra l’agro sarnese nocerino ed i comuni dell’hinterland napoletano. I dipendenti hanno riferito di un marcato accento napoletano. Al vaglio degli inquirenti anche le telecamere di sorveglianza all’interno dei locali della sede postale. Si stanno analizzando tutti i fotogrammi alla ricerca di un dettaglio che possa ricondurre agli autori della rapina a mano armata.

 

Redazione
Da Redazione aprile 29, 2015 14:57

Seguici su…