Palestra, “Temptation Island” e truffe con auto. Nei guai padre e figlio di San Valentino Torio

Redazione
Da Redazione luglio 7, 2018 12:00

Palestra, “Temptation Island” e truffe con auto. Nei guai padre e figlio di San Valentino Torio

Padre e figlio truffavano ignari clienti proponendo loro auto di lusso fantasma. Il 25enne è il protagonista di “Temptation Island” che andrà in onda tra pochi giorni e proprietario di una palestra.

Scaltri ed ottimi utilizzatori del web, adescavano persone straniere e, poi smerciavano autoveicoli in realtà inesistenti. Dopo aver incassato i compensi, sparivano. Una vera associazione per delinquere quella scoperta dai carabinieri della Stazione di San Valentino Torio che, in esecuzione di ordinanza applicativa di misura cautelare personale emessa dal Gip di Nocera Inferiore, hanno sottoposto al divieto di dimora nell’intera Regione Campania un 66enne del posto, già noto per analoghi fatti, ed all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria il figlio 25enne proprietario della palestra Strong Gym a San Valentino Torio risultata interamente finanziata con i proventi delle attività delittuose. Deferiti in stato di libertà altri 7 indagati, tutti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alle truffe e di riciclaggio.

La portata dell’illecito fenomeno, oltre che dall’enorme volume di affari ricostruito dai Carabinieri, era stata stigmatizzata anche da un gruppo creato sul popolare social network Facebook creato dalle vittime, per la più gran parte di origine francese e tedesca, attraverso il quale si dava avviso a non cedere alle millanterie del 66enne.

Redazione
Da Redazione luglio 7, 2018 12:00

Seguici su…