In aula manca la maggioranza, pronta la diffida del Prefetto 

Redazione
Da Redazione dicembre 2, 2015 13:17

In aula manca la maggioranza, pronta la diffida del Prefetto 

L’opposizione attacca: “L’amministrazione non ha numeri nè senso di responsabilità”. La maggioranza si difende: “Presto torneremo in aula e voteremo l’assestamento di bilancio” 

 

Manca la maggioranza in aula, non ci sono i numeri e salta la votazione  dell’assestamento di bilancio. Pronta la diffida dalla Prefettura di Salerno. Ora, Canfora ed il suo gruppo amministrativo hanno pochi giorni per riprovarci altrimenti si rischia. Si è concluso con un nulla di fatto il consiglio comunale per mancanza del numero legale. Assenti i consiglieri di maggioranza Franco Prevete,  Ivana Duca, Cleo Chibomba, Franco Robustelli. Una situazione anomala che l’opposizione ha subito bollato come crisi interna al governo di centrosinistra. Dure le parole del capogruppo  dell’Udc, Francesco Squillante. “Su un argomento tecnico e serio, il primo consiglio sul quale dimostrare la forza degli atti amministrativi, la maggioranza ha dimostrato di non avere nemmeno i numeri in aula, di non essere compatta facendo venire fuori i primi cedimenti. C’è  molto da lavorare prima sui rapporti interni ai gruppi di centrosinistra per poter davvero fare per la città”. Stoccate anche dal capogruppo  di Fratelli d’Italia, Enrico Sirica. “L’amministrazione ha dimostrato ancora una volta di non essere all’altezza. Manca proprio il senso di responsabilità. Se non ha numeri non è  maggioranza, non può sostenere consigli comunali ed ancora di più  non può avere la presunzione di disertare ed evitare il confronto con la minoranza su problematiche che interessano l’intera città, come ha fatto sulla questione igiene  e profilassi”. Si dice tranquillo l’assessore al bilancio, Gaetano Ferrentino che ha subito chiarito. “Nessuna crisi in maggioranza , il prossimo 9 dicembre torneremo in aula per l’approvazione dell’assestamento di bilancio”. L’assessore parla di una serie di circostanze che hanno portato al non raggiungimento del numero legale per i lavori del consiglio comunale. “Alla base delle assenze non vi è alcun problema di natura politica, ciascun consigliere assente aveva dei motivi personali. Forse arriverà la diffida dal Prefetto come tecnicamente avviene in questi casi, ma siamo pronti all’approvazione a breve, quindi nei termini della diffida. Abbiamo già chiesto di convocare la conferenza dei capigruppo per tornare in aula  la prossima settimana. Si tratta di variazioni di bilancio puramente tecniche che riguardano le spese per il personale”.

Redazione
Da Redazione dicembre 2, 2015 13:17

Seguici su…