Morto nella vasca da bagno, arriva la scientifica

Redazione
Da Redazione settembre 5, 2014 22:14

Lo hanno trovato morto, piegato nella vasca da bagno. Ad avvertire la polizia sono stati i vicini che da giorni non vedevano l’uomo uscire di casa. E poi quell’odore, strano, acre, pungente, che dal primo piano scendeva fino al cortile che dà su Corso Umberto I. Quando hanno forzato la porta le forze dell’ordine sono state investite da quella esalazione ed hanno subito pensato al peggio. Lo hanno chiamato, senza ricevere alcuna risposta. Una volta in bagno hanno trovato l’uomo, Gugliemo D’Angelo, nella vasca da bagno, con l’acqua a metà, privo di vita. Piegato su se stesso. Forse un infarto, o un aneurisma, deve averlo colto appena entrato in acqua. Sul posto il 118, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Una morte sopravvenuta già da almeno due giorni, come hanno spiegato i sanitari. Proprio in questi minuti si sta attendendo l’arrivo del medico legale. In tanti si sono riversati in strada. Il 75enne era molto conosciuto in zona, per anni aveva avuto una attività commerciale, una macelleria, che aveva chiuso da meno di un anno. Viveva da solo, proprio al primo piano del palazzo dove aveva il negozio. Un appartamento che affaccia sulla strada. Sgomento in città. Un andirivieni di persone lungo la strada verso il portone che apre sul grande cortile. Lo si vedeva sempre lì, in giro, ed al circolo poco distante da casa sua. E’ stata proprio la lunga assenza a far preoccupare gli amici ed i residenti della zona.

 

 

Redazione
Da Redazione settembre 5, 2014 22:14

Seguici su…