Montoro lancia due petizioni. In piazza per le firme

Redazione
Da Redazione maggio 15, 2018 21:19

Montoro lancia due petizioni. In piazza per le firme

Due petizioni ed in piazza per la raccolta delle firme. L’iniziativa è stata lanciata da Rete Libera di Sarno, sostenuta da Svolta Civica, Dfc e DeMA Sarno. Abbiamo raccolto le dichiarazioni del consigliere comunale, capogruppo di Rete Libera, Giovanni Montoro. – Consigliere, cosa chiedete attraverso queste petizioni? Chiediamo in primo luogo l’ultimazione e dunque la riapertura della strada parallela Via Sarno-Striano, e chiediamo che l’Amministrazione possa così occuparsi di un problema molto importante, che è quello del congestionamento del traffico nella zona di Masseria della Corte. Il motivo per il quale chiediamo questa azione è dato dal fatto che ormai tutti i mezzi, pesanti e non, transitano in questa zona, bloccando l’accesso sia alla rete autostradale che all’ospedale “Martiri del Villa Malta”. Sappiamo che questa è un’opera di competenza della Provincia, ed è per questo che noi ci rivolgiamo al nostro sindaco Giuseppe Canfora, che ricopre anche il ruolo di Presidente della Provincia, appunto. Il secondo punto riguarda il progetto Financing, intrapreso dall’Amministrazione Canfora, che prevede di affidare per ben 20 anni ad un’azienda privata, la gestione della pubblica illuminazione -In merito al secondo punto, qual è la posizione del suo gruppo? Riteniamo che affidare ad un privato la gestione dell’illuminazione pubblica per 20 anni, in cui i contribuenti continueranno a pagare gli stessi costi, rappresenterebbe una fonte di risparmio per le casse comunali del solo 13%, e noi riteniamo che questo lavoro, possa ‘offrire’ il rischio di portarci a rivivere un processo di privatizzazione come è già stato per la Gori, ad esempio. La nostra richiesta avanzata al Comune prevede l’utilizzo di fondi propri o derivanti dai finanziamenti europei, ed indire una gara per l’efficientamento delle singole aree della città, in modo tale che l’Ente possa anche giovare di evidenti risparmi energetici dovuti a questa situazione di miglioramento. A questo proposito tengo a dire che la nostra è una mobilitazione per scongiurare l’ennesima svendita di un servizio pubblico essenziale. Carmela Landino

Redazione
Da Redazione maggio 15, 2018 21:19

Seguici su…