Brevi Primo Piano Sport

Mister Gazzaneo: “Avanti, Sarnese!”

La Sarnese esce da un ciclo terribile di tre sconfitte contro le prime tre della classe. Resta a centroclassifica, nonostante tutto. Ora, il calendario presenta avversari abbordabili e, soprattutto, un doppio impegno casalingo con Aversa Normanna e Pomigliano, nei quali il fattore campo dovrà prevalere per riconquistare tranquillità e scacciare fantasmi. Domani, allo Squitieri arriva la Normanna, che non sta attraversando un momento d’oro. Tra i granata, dovrebbe rientrare Pepe. Da Valutare le condizioni di Arpino. L’obietto è la vittoria.
Così mister Valerio Gazzaneo acconsente a rispondere ad alcune nostre domande per chiarire il momento granata.

D.: Che Sarnese abbiamo dopo il ciclo terribile? C’è voglia di ripartire?
R.: Dopo questo ciclo terribile riprende la nostra corsa con la stessa voglia e determinazione che ci aveva contraddistinti nelle precedenti gare.

D.: Cosa le è piaciuto e cosa no del rendimento della Sarnese di recente?
R.: Penso che la squadra stia facendo benissimo per l’obiettivo prefissato. Anzi siamo al di sopra delle aspettative previste. Quindi, giudico positivo l’impegno dei ragazzi.

D.: Due partite in casa, Aversa e Pomigliano. Sono fondamentali per la risalita e cosa si aspetta?
R.: Sono due gare che ci possono dare ancora più tranquillità, ma non credo siano fondamentali nelle economie generali del campionato.

D.: Il calendario comunque si mette in discesa. Dopo, ci saranno Frattese e San Severo. Alla fine, come conta di chiudere il girone di andata per l’obiettivo proclamato?
R.: Sicuramente, abbiamo un calendario favorevole. Nei prossimi turni, giocheremo quattro volte in casa e due fuori. Spero di chiudere il girone di andata in una posizione idonea per affrontare il ritorno con più tranquillità. Penso che stiamo facendo un campionato importante, viste le risorse economiche a disposizione e la rosa dei calciatori che manca in qualche ruolo. Abbiamo perso solo quattro partite di cui tre in trasferta con Cavese, Altamura e Cerignola, tutte seconde, e, in casa, con il Potenza che è primo.

D.: Mister, ai tifosi cosa diciamo?
R.: Ai tifosi chiedo di venire allo stadio per starci vicino. Siamo una squadra giovanissima e stiamo facendo anche un bel gioco. E, soprattutto, chiedo di non dimenticare il nostro obbiettivo che è quello della salvezza.

Articoli correlati

“Non voglio andare a scuola” 16enne si avvelena

Redazione

Scontro tra due auto, investito un anziano

Redazione

La Sarnese pareggia con il Nardò e muove ancora la classifica.

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy