“Migranti da gestire con equilibrio”. Il nuovo prefetto di Salerno ha le idee chiare

Redazione
Da Redazione luglio 27, 2018 13:44

“Migranti da gestire con equilibrio”. Il nuovo prefetto di Salerno ha le idee chiare

«L’immigrazione va gestita con equilibrio in modo da non determinare forti riflessi negativi sul territorio». Lo ha detto il nuovo prefetto di Salerno, Francesco Russo, incontrando oggi i giornalisti.

Nato a Napoli il 30 giugno 1959, Russo arriva a Salerno dopo aver ricoperto l’incarico di prefetto a Ravenna. «Ho avuto già esperienze – ha spiegato Russo parlando dei fenomeni migratori – sia nel periodo di Parma negli anni ’90 con l’immigrazione albanese che a Milano nel 2011. Negli ultimi anni, poi, ho cominciato a Verbania e proseguito a Ravenna. Esperienze che, grazie alla collaborazione dei sindaci, ci hanno consentito di raggiungere risultati soddisfacenti. Per Salerno voglio rendermi conto di com’è la realtà. Ma dalle prime note mi sembra che la situazione sia gestita, governata». Altra priorità riguarda la situazione rifiuti. «È un aspetto che esamineremo. Mi è giunto già qualche input, man mano affronteremo tutte le problematiche».

Il neo prefetto di Salerno – che a breve incontrerà il governatore della Campania, Vincenzo De Luca e i sindaci del territorio salernitano – ha detto di voler puntare molto sulla collaborazione tra le istituzioni. «Abbiamo individuato – ha proseguito Russo – le linee di azione che svilupperemo nei prossimi mesi. Una delle priorità è il controllo del territorio sotto il profilo della criminalità organizzata e non. Ma anche il lavoro comune che sembra qualcosa di generico ma declinandolo quotidianamente attraverso un atteggiamento positivo, di coinvolgimento di tutti, può portare a risultati estremamente positivi. Dai primi incontri ho riscontrato che c’è grande fiducia nelle forze di polizia del territorio». Collaborazione che sarà necessaria già a partire dalla prossima edizione di Luci d’Artista, la rassegna invernale che richiama a Salerno migliaia di turisti. «È una cosa bella – ha concluso il prefetto Russo -, ha portato grandissima notorietà alla città. Ci sarà un afflusso notevolissimo di turisti da gestire ma farò la mia parte per garantire i risultati raggiunti in passato». Il Mattino

Redazione
Da Redazione luglio 27, 2018 13:44

Seguici su…