“Mi sono fidata di un mostro” . Così racconta l’orrore la minorenne violentata dal branco

Redazione
Da Redazione giugno 28, 2016 12:01

“Mi sono fidata di un mostro” . Così racconta l’orrore  la minorenne violentata dal branco

Violentata da un gruppo di minorenni è corsa subito a denunciarli. La ragazza frequenta l’alberghiero di Striano,   ha 16 anni di pura forza e puro coraggio. Non ha tentennato un attimo ed ancora con le lacrime agli occhi, con le mani graffiate ha telefonato la mamma perché la accompagnasse dai carabinieri a denunciare quella violenza efferata. Ha fatto i nomi dei suoi aggressori. Uno dopo l’altro. Ed è così che i militari li hanno trovati tutti. Dopo poche ore ha affidato al suo profilo face book il suo sfogo. Un post pubblico. “Pugnalata da chi credevo mio amico, lasciandomi un segno indelebile che non dimenticherò facilmente, anzi, penso che mai dimenticherò. Forse la colpa è stata mia, mi sono fidata di un mostro, ma ringrazio anche me stessa perché mi sono fatta forza ed ho raccontato tutto ai miei genitori andando dai carabinieri a sporgere denuncia. Non posso dire che sto bene. Ora hanno confessato tutto ai carabinieri”. Ed una espressione alla fine di un ragionamento quasi da adulta. “Mi dispiace per i loro genitori”.

13565559_10208101854917365_2123405242_n-1

Redazione
Da Redazione giugno 28, 2016 12:01

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE