Maltempo: saltano i tombini, liquami in strada

Redazione
Da Redazione dicembre 3, 2014 10:25

Dal centro alle periferie, la città finisce sott’acqua. La rete fognaria si rivela inadeguata e saltano le caditoie in più punti con fuoriuscita di liquami.  Il maltempo che ha flagellato l’agro ha messo in ginocchio la città della frana dove gli allagamenti stanno interessando ogni zona, dal centro storico, fino alle frazioni di Episcopio e Lavorate. Strade impraticabili. Le arterie centrali hanno ceduto in più punti. Saltati i tombini di Prolungamento Matteotti dove le auto si sono ritrovate impantanate tra i liquami fognari.  I residenti della zona sono rimasti chiusi nelle abitazioni per l’intera mattinata di ieri tra l’odore nauseabondo. Impercorribile la strada che taglia la zona centrale della città con acqua alta fino ai marciapiedi ed accanto alle saracinesche degli esercizi commerciali. Una situazione che ormai si ripete da anni a causa di una rete fognaria  senza alcuna manutenzione che risulta inefficiente ed inadeguata a raccogliere le acque piovane. Stessa situazione ad Episcopio. Viale Margherita ha ceduto in più punti, crepe e buche profonde scavate dalla pioggia. Così via Nuova Lavorate. Critica la situazione in via Sant’Eramo, San Vito e Quattrofuni, dove acqua fangosa è scivolata dalle stradine interpoderali  fino a lambire le abitazioni. Una città in continua fase di allerta ad ogni pioggia,  che non è mai uscita dall’emergenza. Il maltempo porta con sé gli strascichi di una messa in sicurezza incompleta. Opere non ultimate, canali per il deflusso delle acque reflue ostruiti da discariche abusive, arbusti e vegetazione. 

Redazione
Da Redazione dicembre 3, 2014 10:25

Seguici su…