Ladri in azione: rubati mezzi del comune per la manutenzione

Redazione
Da Redazione dicembre 30, 2014 11:27

Rubati i mezzi  del comune per la manutenzione di strade e verde pubblico. E’ accaduto la scorsa notte, quando i ladri si sono intrufolati all’interno del deposito che si trova in piazza “Cinque Maggio” al piano interrato sotto la struttura del teatro “Luigi De Lise”. Con la complicità del buio i malviventi hanno scassinato la saracinesca entrando nella rimessa in cui erano custoditi i veicoli, le transenne ed altri attrezzi da lavoro. I ladri hanno portato via un furgoncino di colore bianco in genere utilizzato per la manutenzione delle strade e della segnaletica orizzontale, e numerose attrezzature tra pale, segnali, cartelli, lastre divisorie per la segnalazione dei lavori in corso. La scoperta è stata fatta nella mattinata di ieri, quando gli operai del Comune sono andati al deposito per prendere l’attrezzatura e procedere ad alcuni lavori di manutenzione. I dipendenti dell’ente hanno subito notato l’ingresso forzato ed una volta all’interno hanno rilevato l’ammanco.

Nei locali, mancavano, infatti, il mezzo furgonato e vari attrezzi e strumenti. Sul posto le forze dell’ordine. Pare che non saranno di aiuto le immagini registrate dalle telecamere della videosorveglianza installate al centro della piazza. Gli inquirenti stanno comunque visionando i fotogrammi sperando che la prospettiva registrata riesca a restituire immagini utili alle indagini. Solo dieci giorni fa la stessa zona finì nel mirino dei vandali. Alcuni ragazzi, nottetempo,  presero d’assalto la facciata del teatro, realizzata in alluminio e vetro, che sorge proprio al centro della città. Le vetrate furono lesionate a colpi di pale e picconi. Alcuni vetri finirono distrutti al suolo con una spranga di ferro. Furono i residenti della zona, svegliati dai forti colpi, ad allertare le forze dell’ordine. A quel punto i vandali si diedero alla fuga. Le indagini della polizia di Stato, coordinate dal vice questore aggiunto, Giuseppina Sessa, hanno portato pochi giorni fa all’identificazione dei responsabili. Si tratta di una baby gang, il cui capo, è un minorenne, M.G., denunciato a piede libero, riconosciuto dalle immagini e poi trovato in possesso degli stessi abiti mostrati proprio dalle telecamere della videosorveglianza.

 Rossella Liguori

Redazione
Da Redazione dicembre 30, 2014 11:27

Seguici su…