La Sarnese si arrende alla capolista in pieno recupero

Redazione
Da Redazione marzo 18, 2018 18:05

La Sarnese si arrende alla capolista in pieno recupero

 Sul filo di lana, la Sarnese è sconfitta dalla capolista Potenza. Una beffa che arriva in pieno recupero e premia l’esperienza del cannoniere Carlos Franca. Il Potenza, in realtà, ci ha provato inutilmente per l’intera gara a sfondare il muro granata, che ha retto bene. Addirittura, la Sarnese ha giocato in superiorità numerica l’intero secondo tempo per l’espulsione di Guaita, per altro particolarmente attivo tra le fila del Potenza. La formazione di Condemi ormai è consolidata, con Talia che parte dalla panchina. I lucani hanno fatto tanto possesso palla e hanno mostrato una supremazia territoriale, mentre la Sarnese è stata abile a difendersi e a partire con qualche puntata defatigante che, però, non ha prodotto pericoli di particolare rilievo per la rete dei locali. L’occasione più ghiotta è fallita clamorosamente da Cacciottolo che ha avuto il colpo del ko nel finale, prima del vantaggio dei locali. Al 7’, Russo è chiamato a un primo intervento su un cross di Pepe. Al 13’, Esposito sbaglia completamente la mira su una punizione dalla distanza. Al 19’, Franca raccoglie un lancio dalle retrovie di Siclari e si presenta tutto solo davanti a Russo, ma il tiro è fiacco. Al 22’, Diop una conclusione al volo, ma senza fortuna, su un rinvio della difesa granata. Al 25’, Elefante riesce a trovare un guizzo, ma la soluzione e debole e non impensierisce Breza. Dopo due tentativi fuori misura di Pepe e Franca, lo stesso Pepe, al 46’, manda di poco alta sulla traversa una punizione dal limite. La ripresa vede un Potenza ancor più determinato alla caccia della vittoria. Al 7’, l’episodio che poteva segnare la svolta. Arriva un rosso diretto per Guaita per fallo su Manfrellotti. La gara diventa spigolosa e, al 13’, Nasto, direttamente su corner, trova una traiettoria arguta per poco non sorprende Breza. Comincia la girandola dei cambi per il Potenza. Al 19’, il neoentrato Coccia chiama a un intervento Russo. Un minuto dopo, sempre Russo, respinge un tiro di Franca. Al 23’, sempre Russo alza la saracinesca su Siclari. Il Potenza non riesce a sfondare. Al 35’, Manfrellotti non arriva su un invitante cross di Nasto che si perde sul fondo. Al 37’, Cacciottolo, a tu per tu Breza, si fa ipnotizzare e calcia fuori. L’arrembaggio finale del Potenza viene premiato al 47’ con Franza che, di testa , trova l’angolino vincente su cross di Schisciano. Gelata sui granata che domenica attendono il Cerignola. Foto di Daniela Belmonte
 
POTENZA (4-4-2): Breza, Panico, Esposito (28’ st Coppola), Bertolo, Diop (40’ st Di Senso), França, Pepe (18’ st Coccia), Siclari (43’ st Guadalupi), Di Somma (40’ st Schisciano), Guaita, Russo. A disp.: Mazzoleni, Biancola, Ungaro, Vaccaro. All.: Ragno.
SARNESE (5-3-2): Russo, Rizzo (27’ st Petricciuolo), Tortora, Langella, Arpino, Ansalone, Nasto, Nappo, Manfrellotti (36’ st Cacciottolo), Calemma, Elefante (21’ st Talia). A disp.: Di Donato, Miccichè, Auriemma, Agrillo, Sorriso, Pisaniello. All.: Condemi.
Arbitro: Sajmir Kumara di Verona.
Rete: 47’ st Franca
Note: Spettatori 4000 circa. Al 7’ st espulso Guaita (P) per fallo su Manfrellotti. Ammoniti Di Somma (P), Arpino (S) e Petricciuolo (S). Angoli: Potenza-sarnese 4-1. Recupero: 2’ pt, 5’ st
 

Redazione
Da Redazione marzo 18, 2018 18:05

Seguici su…