La Sarnese pareggia in casa. Squadra lenta ed affannata, cerca ancora l’intesa giusta

Redazione
Da Redazione settembre 5, 2016 09:37

La Sarnese pareggia in casa. Squadra lenta ed affannata, cerca ancora l’intesa giusta

La Sarnese pareggia alla prima in casa contro i siciliani dell’Igea Virtus. La squadra ha mostrato un doppio volto. Affannata nel primo tempo e colpita dal vantaggio degli ospiti e più pimpante, anche se poco incisiva nella ripresa. Una squadra molto rinnovata ha mostrato ancora di dover trovare l’intesa giusta e, in qualche giovane, di battere l’impatto emozionale. I siciliani hanno sfruttato un paio di indecisioni della retroguardia per affacciarsi dalle parti di Sorrentino e, in una di queste, hanno messo a segno la rete sulla quale hanno tentato di speculare per il resto della gara. Fuori Di Finizio e Cirillo e Elefante in panchina, Esposito inaugura anche il nuovo modulo, rinunciando all’amato 4-3-3 per il 5-3-2. Talia, nel primo tempo poco servito, nel secondo tempo è stato importante sulla sinistra. A destra, Guidelli e Liccardi, nella prima fase, non hanno sfondato. Poco servite le punte, che non hanno avuto l’opportunità di mettersi in mostra, mentre uomo d’ordine è apparso il giovane Langella. L’avvio di gara, condizionato dal caldo, è stato noioso. Al 20’, Biondo ruba palla a Liccardi, ma conclude debole. Risposta, sul fronte opposto, con una incornata di Guidelli che termina a lato. La prima azione manovrata dei locali arriva al 31’, con Sannia che riesce a tirare su sponda. Sul contropiede, Lescano, per gli ospiti, sfiora il palo. La Sarnese non affonda e, al 44’, arriva la beffa. Lescano raccoglie un lunghissimo traversone dalla destra e, sotto misura, batte Sorrentino, apparso non impeccabile nell’occasione. La pausa trasforma la Sarnese che torna in campo con piglio più deciso, ma, come l’anno scorso, mostra scarsa incisività offensiva. Al 10’, ci prova Langella dal limite, ma la palla va alta. Al 12’, Guidelli tira dalla distanza e colpisce in pieno la traversa. Al 17’, Talia sulla sinistra affonda e crossa per Figliolia che, sul secondo palo, manda di poco a lato. Al 18’, sempre Talia, sulla sinistra, guadagna una punizione che molti volevano massima. Guidelli la batte per la testa di Iomazzo che insacca e festeggia il pareggio. Il gol arriva ancora da un difensore e su palla da fermo. La Sarnese, poi, guadagna supremazia territoriale, ma non riesce ad organizzare una manovra decisiva. Esposito prova, nel finale, la mossa Elefante, che si fa vedere con qualche soluzione da lontano, ma nulla di più. Caldo e stanchezza, impediscono l’assalto finale e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Sarnese (3-5-2): Sorrentino, Iommazzo, Liccardi, Miccichè, Sannia, Mazzei, Talia, Langella (40’ st Nasto), Figliolia, Di Palma, Guidelli (43’ st Elefante). A disp.: Rizzo, Tortora, Vacca, Masi, Cirillo, De Angelis, Cacciottolo. All. Esposito Igea Virtus (4-4-2): Inferrera, Fontana, Dall’Oglio, Lanza, Cozza, Di Chiara (26’ st Di Stefano), Biondo, Addamo (15’ st Di Grazia), Lescano, Desi (26’ st Longo), Isgro. A disp.: Lo Monaco, D’Angelo, Caputa, Grifò. All. Raffaele. Arbitro: Cattaneo di Civitavecchia Reti: 44’ pt Lescano (I), 19’ st Iommazzo (S) Note: Spettatori 500 circa. Ammoniti: Liccardi, Talia, Langella Guidelli e Cozza. Nessun angolo battuto. Recuperi 1°T: 1’ – 2°T: 5′

Foto da Polisportiva Sarnese Calcio – Giuseppe Caliendo

Redazione
Da Redazione settembre 5, 2016 09:37

Seguici su…