La Polisportiva Sarnese scrive la storia…è Serie D!

Redazione
Da Redazione giugno 16, 2014 11:32

Il cielo è granata sopra Sarno. Siamo in tema mondiali, possiamo concederci pure questa frase, per la Polisportiva Sarnese che ha scritto una pagina indimenticabile del calcio locale, conquistando in soli 10 mesi di attività la massima categoria dilettantistica. Sono poche le squadre che sono riuscite in questa grande impresa. Un’impresa targata Origo, che ha voluto fortemente che il calcio a Sarno non scomparisse la scorsa estate, e si è impegnato fino in fondo affinché potesse esserci una squadra competitiva. Da non dimenticare tutti i soci e i collaboratori societari che hanno sposato sin da subito l’ambizioso progetto del presidente, come il suo vice Salvatore Ferraro e l’ingegnere Luigi Amitrano.

Un progetto tecnico, capeggiato da mister Vitter e i suoi collaboratori Pallonetto (vice) e De Maio (preparatore), che invece è divenuto grande col passare del tempo. Come si suole dire, l’appetito vien mangiando, e questa squadra ha cominciato a credere nella vittoria del campionato, arrichendosi a dicembre di calciatori di esperienza e di categoria superiore. Purtroppo la batosta di Scafati, contro la Virtus, ha infranto i sogni di promozione diretta dei granata. L’unica strada per rimediare, erano i play-off, come già prefissato dal tecnico torrese ad inizio stagione. E ora possiamo dire missione compiuta: dall’inizio degli spareggi promozione, la formazione di Vitter è come se fosse maturata, soprattutto in difesa.

Ha acquisito, in particolare, la consapevolezza di essere una grande squadra, battendo l’Angri nella finale regionale, la Gioventù Dauna e il Picerno nella fase nazionale. La partita di ritorno contro il Picerno è stata più che altro una formalità (dopo lo 0-2 dell’andata), soprattutto dopo il gol del solito Maggio (24° in stagione), che ha concesso ai granata di stare molto più tranquilli a dispetto dei fantasmi degli scontri diretti di campionato. Nella ripresa ha chiuso alla grande Marco Tufano, che con un colpo da biliardo ha messo a segno il 2 a 0 per i suoi. Ad accorciare le distanze per i lucani è stato Scavone, bravo ad indovinare l’angolo con un bel diagonale.

A fine gara è partita la festa, con i calciatori che hanno approfittato della piscina del Campus estivo per festeggiare. Dopo il bagno, è stata la volta della premiazione per mano del sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, che ha voluto omaggiare lo staff e la squadra con medaglie ricordo. I festeggiamenti sono poi proseguiti per le strade cittadine con caroselli di auto e bandiere granata. Ma la festa non è finita qui: in settimana saranno programmati altri eventi per celebrare la straordinaria e storica stagione della Polisportiva Sarnese. O semplicemente Sarnese.

IL TABELLINO

POL. SARNESE (4-2-3-1): Ruocco, Pallonetto, Testa, Esposito G., Ianniello (34’st Romano), Fontanarosa, Di Capua (47’st Nasto), Ottobre, Maggio (44’st Adiletta), Savarese, Tufano. A disposizione: Napolitano, Falanga, Amoruso, Ferrara. Allenatore: Vitter

PICERNO (4-4-2): Robertone (1’st Lettieri), Topazio (34’st Russo), Maimone, Santopietro, Capogrosso, De Pascale, Scavone, Pistone (1’st Podano), Palladino, Bacio Terracino, Esposito E. A disposizione:La Marra, Mele, Russillo, Pinto. Allenatore: Catalano

ARBITRO: Pelagatti di Livorno

ASSISTENTI: Farina di Campobasso – Ragnacci di Gubbio

QUARTO UFFICIALE: D’Aquino di Roma 1

RETI: 7’pt Maggio (PS), 20’st Tufano (PS), 30’st Scavone (P)

NOTE: Spettatori 1500 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti Santopietro (P), Ianniello, Fontanarosa (PS). Recuperi: 1°T 3′ – 2°T 4′

 

CRONACA FLASH

PRIMO TEMPO

Alle 16.05 comincia il match. Polisportiva Sarnese in completo bianco, Picerno in completo blu e rosso

6′ Tiro di Domenico Maggio potente ma non preciso, la palla termina abbondantemente a lato

7′ Lancio di Di Capua dalle retrovie, Maggio vince il duello aereo con Robertone in area e segna con un gran colpo di testa a "palombella". 

Gioco fermo per 2 minuti a causa di una brutta caduta di Robertone conseguente all’uscita su Maggio.

24′ Incursione in area di Pallonetto, palla al centro troppo forte, non ci arriva nessuno.

26′ La Sarnese insiste sulla destra: Pallonetto serve Savarese, serie di dribbling e passaggio filtrante per Maggio, tiro e miracolo di Robertone!

33′ Punizione insidiosa dalla destra di Savarese, il portiere ci mette le mani e respinge

34′ Cross di Pallonetto dalla destra, testa di Fontanarosa al centro, palla di poco alta

40′ Maggio divora un gol a pochi passi dalla porta!

 48′ Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine del primo tempo

SECONDO TEMPO

Durante l’intervallo i tifosi di Sarno e Picerno sanciscono il loro gemellaggio con uno scambio di cori, bandiere e sciarpe nel settore ospiti dello Squitieri.

1′ Comincia la ripresa. Doppio cambio nelle fila del Picerno: escono il portiere Robertone e Pistone, al loro posto Lettieri e Podano.

2′ Azione tambureggiante di Savarese, si porta al tiro e il portiere devia; palla sui piedi di Maggio, tiro ulteriormente deviato in corner!

15′ Azione sulla destra asse Savarese-Pallonetto; quest’ultimo la mette al centro bassa e tesa, Testa prova il tap-in senza successo.

18′ Savarese se ne va sulla destra, servito da Pallonetto, entra in area tira e la palla a giro termina a lato.

20′ Maggio serve in area Tufano, tiro preciso che si infila sulla destra di Lettieri, gol!!!!

25′ Pallonetto prova il tiro d’interno, palla che termina di poco alta

31′ Scavone accorcia le distanze per il Picerno con un diagonale preciso 

33′ Doppia chance per Ianniello, senza fortuna

35′ Il neo-entrato Romano ha subito una occasione, dopo aver rubato palla scarica il tiro, Lettieri para

39′ Palladino ci prova dalla distanza, palla di poco alta.

42′ Uno due tra Maggio e Romano, quest’ultimo va al tiro, pallonetto che termina di poco alto

48′ SARNESE IN SERIE D!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
 

 

Redazione
Da Redazione giugno 16, 2014 11:32

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE