La Pol. Sarnese se ne va. “Abbandonati da istituzioni e cittadini. Tribuna addirittura inagibile”

Redazione
Da Redazione febbraio 24, 2016 09:56

La Pol. Sarnese se ne va. “Abbandonati da istituzioni  e cittadini. Tribuna addirittura inagibile”

“Ignorato dalla città e dall’amministrazione, vado via e porto la Polisportiva Sarnese con me”. Così il presidente della Polisportiva Sarnese, Francesco Origo, scrive una lettera durissima all’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Canfora. Una nota di Orio inviata al sindaco-presidente della Provincia Canfora, al consigliere delegato Francesco Prevete, al segretario comunale Marciano, ai responsabili di settore Antimo Angelino, Maria Teresa Dato e Salvatore Mazzocca. “Chiedo il nullaosta per la variazione della sede legale della società Polisportiva Sarnese in un altro comune” spiega Origo. Una scelta obbligata dalle continue richieste cadute nel vuoto, ma soprattutto dalla solitudine patita dai granata. “In qualità di legale rappresentante della SSD Polisportiva Sarnese 1926, chiedo il rilascio del nulla osta allo spostamento della sede legale della società dal Comune di Sarno ad altro Comune da individuare, con il fine di disputare le gare interne in altro Stadio. Tale decisione è la naturale conseguenza della scarsa partecipazione dell’intera città di Sarno alle attività della nostra Polisportiva ed anche dall’inagibilità della Tribuna dello stadio “Felice Squitieri” – scrive Origo – Tale situazione, ormai perdura dall’inizio del campionato e non consentirà l’utilizzo completo della struttura fino al termine della stagione sportiva. Tale problematica ha comportato, tra l’altro, un disagio economico dovuto a minori introiti (già molto esigui) dalla vendita dei biglietti: basti pensare che, rispetto allo scorso campionato, l’incasso per partita si è ridotto in media di circa euro 700,00 con una perdita complessiva a fine campionato stimata in circa euro15.000. Con la presente si richiede anche il nulla osta per lo spostamento dell’intero settore giovanile che seguirà la prima squadra nella nuova sede. Confermiamo che verranno onorati integralmente gli impegni economici assunti nei vostri confronti ed ammontanti a circa euro 9.000. Si chiarisce, a beneficio di chi legge e non fosse pienamente informato, che a tutt’oggi, la Polisportiva Sarnese ha versato nelle casse Comunali a partire dal mese di agosto 2013 la som m a di oltre 22.500 euro in denaro ed euro 52.000 in lavori di manutenzione straordinaria (come da documentazione in possesso dell’ufficio Tecnico). La società ad oggi garantisce, con propri addetti e a proprie spese, dal mese di agosto 2013 e fino ad oggi, l’attività di custodia, manutenzione e pulizia dello Stadio Comunale determinando di fatto un notevole risparmio economico per il Bilancio del vostro Ente. Il nulla osta è condizione indispensabile per l’autorizzazione definitiva al trasferimento che verrà poi deliberata dai competenti organi federali sportivi”.

Redazione
Da Redazione febbraio 24, 2016 09:56

Seguici su…