L’ Ente Parco dice “no” al Grande Sarno: “Troppe criticità e nessuna tutela per l’ecosistema”

Redazione
Da Redazione febbraio 28, 2015 17:38

 

Così si è espresso Massimiliano Mercede, presidente dell’Ente Parco Regionale del Bacino Idrografico del Fiume Sarno, nel corso della riunione tenutasi nella mattinata di giovedì a Napoli, alla presenza dei sindaci dei comuni di San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Striano, Scafati, Poggiomarino, Nocera Inferiore , Angri. Un parere vincolante al quale dovranno attenersi i comuni e tutti gli altri enti  ricadenti nell’area interessata dal progetto

Mercede ha messo sul tavolo di confronto la relazione, con il supporto della sua commissione tecnico- scientifica, che traccia le linee di tutti gli interessi ecosistemici non tutelati dal progetto da 217 milioni di euro,  scandendo il suo “no” all’opera fino a quando non ne saranno ridiscussi i segmenti e migliorati gli aspetti che, ad oggi, rischiano di danneggiare le aree interessate.

Siamo tutti d’accordo sulle opere che possano contribuire a garantire l’incolumità delle persone e la sicurezza dei territori, ma bisogna rispettare le leggi. Io ho l’obbligo di far rispettare le norme di salvaguardia dell’ambiente, garantendo il monitoraggio biologico, la tutela dei corridoi biologici, del parco fluviale, dei terreni coltivati.  L’Ente  Parco è l’organismo supremo ed  il parere espresso è negativo davanti ad un progetto così come ci è stato presentato perché non si attiene affatto a determinati vincoli naturalistici, anzi.  Per ora, il Grande Sarno non si fa”.

Di seguito la relazione presentata ieri dall’Ente Parco

“L’Ente Parco, nella figura del presidente, Massimiliano Mercede,  sentita la propria commissione tecnico – scientifica, fa presente che la documentazione tecnica visionata risulta carente in ordine a vari aspetti relativi agli interessi tutelati dall’Ente stesso. Le osservazioni sono riportate in apposita relazione della commissione tecnico – scientifica, che si intende parte integrante dell’espressione.

Pertanto, il parere rispetto al progetto è negativo e si ritiene indispensabile acquisire le informazioni ed i dovuti chiarimenti sugli aspetti tutelati dall’Ente, nonché le espressioni delle competenti soprintendenze circa l’autorizzazione paesaggistica che ad oggi non è a noi pervenuto, così come previsto dal DLgs 42/2004 art.146 comma 10.

Per quanto su espresso, l’Ente Parco Regionale del Bacino Idrografico del Fiume Sarno si riserva di esprimere il proprio parere definitivo”

 

Redazione
Da Redazione febbraio 28, 2015 17:38

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE