Karting: grandi numeri a Sarno per la tappa del Campionato Italiano

Redazione
Da Redazione giugno 24, 2014 11:55

Grandi numeri e grande motorsport per il Karting sotto il Vesuvio in occasione della seconda tappa della serie tricolore promossa ed organizzata dall’Aci. Quattro le categorie in pista per un totale di 149 piloti di cui ben 58 nella iper competitiva classe KZ la quale il prossimo ottobre proprio a Sarno svolgerà gli eventi mondiali di categoria promossi dalla Cik FIA.

Tre giorni di motorsport letteralmente entusiasmanti. Si è iniziato ufficialmente di venerdì con le sessioni di prove libere dove delle quattro classi in lizza solo la 60cc è stata ferma come da regolamento.

Le restanti tre classi ovvero le KF2, la KF3 e la regina 125 KZ dotata di cambio hanno iniziato a disegnare il Circuito Internazionale Napoli preparandolo per la tappa dell’evento tricolore del Karting.

A Sarno, il Campionato Italiano Karting ha svolto la seconda delle cinque tappe previste e sia le bandiere a scacchi che il cronometro hanno iniziato a funzionare ufficialmente nel giorno due, ovvero sabato quando si sono visti i turni di Prove di Qualificazione ed immediatamente dopo la serie di Manches di Qualificazione. Il leader board della giornata composto dai piloti di tutte e quattro le classi ha visto: G. Sportella (Birel/Tm); L. Camplese (Maranello/Tm) 2 volte; M. Torsellini (ArtGp/Tm); L. Tilloca (ArtGp/Parilla). Per la KF2 M. Maestranzi (Top/Tm). Per la KF3 il napoletano R. Gafofano (Tony/Lke)e D. Defrancesco (Tony/Vortex). Infine per la 60cc MINI: N. Abrusci (Tony/Lke); “Muizz” (Crg/Lke); G. Fusco (Lenzo/Lke). Si giunge alla giornata conclusiva della domenica con le doppie finali per classe. Ben 8 intusiasmanti gare.

Nella classe KZ, la più competitiva per la Finale 1 si è giunti con una prima fila di griglia composta da: Camplese e L. Corberi. Gara combattutissima che ha tenuto tutti sul filo del rasoio vista la potenza espressa dai mezzi e dalla bravura dei piloti a compiere i 1699 a giro del Circuito. Vincerà la Finale 1 di classe KZ2 l’abbruzzese L. Camplese che firmerà anche il giro record in gara con 1.05.139.

La classe KF2 ha avuto un esito quasi scontato. M. Maestranzi parte nella posizione uno in griglia, ma ecco il dato scontato, ovvero un colpo di scena che mette ko Maestranzi e da il via libera alla vittoria di gara a A. Moretti (Exprit/Tm) attentissimo a capitalizzare i problemi altrui.

Nella KF3, la griglia di Finale 1 è risultata così composta nella prima fila: primo posto per l’americano D. Defrancesco (Tony/Vortex) affiancato da A. Festante. In gara al termine dei 12 giri conferma dello statunitense sempre più competitivo in Italia ed in ambito internazionale.

Infine la 60ccMINI con una finale davvero avvincente che ha visto trionfatore il locale napoletano G. Fusco (Lenzo/Lke).

Le Finali 2 epilogo di giornata, come da regolamento hanno presentato una griglia di partenza invertita rispetto all’esito della finale che le ha preceduto.

La super KZ ha visto trionfare il senese M. Torsellini (ArtGp/Tm) con L. Camplese arrivato secondo a regalare il giro veloce in gara con 1.05.278. La classe KF2 ha registrato lo strike di M. Maestranzi che con una gran gara e malgrado fosse partito arretrato ha strabiliato appunto vincendo finalmente. In KF3 vittoria andata a L. Travisanutto (Pcr/Tm) davanti ad un davvero competitivo Defrancesco. Ha concluso lo show del Campionato Italiano a Sarno, la classe 60cc Mini dove a vincere è stato M. Moretti (Tony/Lke) che inaugura alla grande la sua prima gara a Sarno.

http://www.zero-zero.it/

Redazione
Da Redazione giugno 24, 2014 11:55

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE