Influenza, all’ospedale di Sarno un uomo di 54 anni è in fin di vita.

Redazione
Da Redazione febbraio 7, 2015 09:10

Influenza A: dopo il caso di Scafati scatta un nuovo allarme nell’Agro. Questa volta all’ospedale di Sarno dove un uomo di 54 anni è in fin di vita. È risultato positivo al noto virus dell’influenza A, contraddistinto dal codice H1N1. Le sue condizioni sono gravissime. Operaio, residente a Pagani, il 54 enne è ricoverato e tenuto sotto costante osservazione nel reparto di rianimazione dell’ospedale «Martiri del Villa Malta», ovviamente in isolamento. I medici avevano avuto subito il sospetto che l’uomo potesse aver contratto il virus H1N1quando,alcunigiornifa,sièpresentato al pronto soccorso con una strana febbre alta e con grosse difficoltà respiratorie. La conferma di quelli che, inizialmente, erano solo timori è giunta ieri mattina quando dall’ospedale Cotugno di Napoli, punto di riferimento per le patologie infettive a livello regionale, sono giunti i risultati del tampone naso-faringeo. I sanitari del presidio sarnese non avevano, infatti, esitato a sottoporre il 54enne paganese al test per l’accertamento della presenza del virus dal momento che, nonostante la massiccia cura farmacologica adottata, la febbre non accennava a calare. Il referto inviato ieri mattina dai laboratori specializzati del presidio napoletano è chiaro: influenza A, codiceH1N1. Potrebbe trattarsi, nello specifico, della cosiddetta febbre suina, una delle varianti del virus contraddistinto dal codice H1N1, anche se su questo dato non c’è al momento una conferma ufficiale. Non ci sono, però, dubbi sul fatto che il 54enne abbia contratto il virus dell’influenza A.

Si tratta del secondo caso segnalato nell’Agro nelle ultime due settimane. Quindici giorni fa, il primo allarme, all’ospedale di Scafati. Un uomo, anche in quella circostanza. Camionista, 40 anni, residente a Scafati, era arrivato al punto di primo intervento dell’ospedale «Mauro Scarlato» con febbre alta persistente e difficoltà respiratorie. I rianimatori di turno intuirono subito che non si trattava di una banale influenza e che quei sintomi potevano essere associati al virus dell’influenza A. I dubbi furono fugati dagli esiti del tampone faringeo: il camionista risultò positivo al virus H1N1, appartenente alla famiglia Orthomyxoviridae. A differenza del 54enne di Pagani, il camionista di Scafati è riuscito a sconfiggere il virus. Sta meglio. Sarebbe stato anche dimesso qualche giorno fa, una volta considerato fuori pericolo. Il 40enne è stato ricoverato per circa dieci giorni nel reparto di terapia intensiva del polo pneumologico del presidio di Scafati. I sanitari avevano tentato di trasferirlo nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Cotugno di Napoli, una volta avuta la conferma della presenza del virus, mala mancata disponibilità di posti letto nella struttura napoletana li aveva costretti ad allestire, in tempi rapidi, l’unica stanza disponibile nel reparto di terapia intensiva per i casi da trattare in isolamento. Fonte: IL MATTINO

Redazione
Da Redazione febbraio 7, 2015 09:10

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE