Incendio nell’azienda Gigi di Foce, danni per due milioni

Redazione
Da Redazione giugno 23, 2015 10:35

Incendio nell’azienda Gigi di Foce, danni per due milioni

Incendio GigiRidotto tutto in cenere e una prima stima dei danni parla di una perdita di circa due milioni di euro. Una devastazione per l’azienda di trasformazione dei veicoli e lavorazione di vetroresina Gigi srl, in località Foce. La magistratura ha aperto un fascicolo di inchiesta per ricostruire la dinamica dell’accaduto ed accertare eventuali responsabilità riguardo al mega incendio di domenica sera. Già nella giornata di ieri è stato avviato, insieme ai legali della famiglia Gigi, l’inventario, e si attende il dissequestro per capire se all’interno dell’area colpita dalle fiamme si possa recuperare qualcosa. Il capannone dell’azienda che si trova in località Foce è stato devastato da un incendio scoppiato intorno alle 19.30 di domenica. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Nocera Inferiore ed i caschi rossi di Mercato San Severino e Salerno. A lavoro i vigili urbani agli ordini del comandante Vincenzo Mari, gli uomini del locale commissariato di Polizia di Stato, i carabinieri della locale stazione. Impegnati anche i volontari dell’associazione  di protezione civile I Sarrastri. Le fiamme che hanno investito l’intera zona a ridosso degli impianti di Biogas. Bloccata per diverse ore la linea ferroviaria che attraversa Sarno e Palma Campania. Pericolo anche per i soccorritori a causa dei numerosi cavi dell’alta tensione. La zona distrutta è stata posta sotto sequestro per i rilievi del caso. Sono diverse le ipotesi sulle quali stanno lavorando gli inquirenti. Non è escluso il dolo. Si sta analizzando quanto rimasto sotto il capannone che si è accartocciato davanti alla forza delle lingue di fuoco. L’azienda lavora con prodotti altamente infiammabili e non si esclude neppure si possa essere trattato di un fenomeno di autocombustione. I danni sono ingenti. Una prima stima parla di circa 2 milioni di euro tra mezzi di proprietà, camion di clienti in riparazione ed i macchinari. 

Redazione
Da Redazione giugno 23, 2015 10:35

Seguici su…