Incendio in montagna, torna la paura

Redazione
Da Redazione settembre 27, 2018 08:29

Incendio in montagna, torna la paura

Lingue di fuoco devastano la montagna, il sospetto è che il rogo sia di natura dolosa. Dalle prime indiscrezioni, pare siano state ritrovate tracce di materiale altamente infiammabile.  L’ombra della mano violenta e criminale dell’uomo ancora una volta sulle montagne del salernitano. Come la mano che un anno fa ha portato alla distruzione di diversi ettari di montagna a Sarno, nella periferia di Episcopio, lungo le strade della frana del 5 maggio 998. Sembrava superato il pericolo di incendi per la catena montuosa che sovrasta la città, eppure, complice il forte vento delle ultime ore, una grossa porzione è finita sotto la sferza delle fiamme. Nella mattinata di ieri, almeno due piccoli focolai hanno preso vigore in pochi secondi diffondendosi verso la parte alta della montagna che sovrasta l’abitato della periferia di Foce. Decine le telefonate giunte al comando dei vigili del fuoco, della polizia municipale e della protezione civile per richiedere un intervento. Sul posto le forze dell’ordine, i pompieri, la forestale, la smartland ed i volontari dell’associazione di protezione civile e pubblica assistenza, i Sarrastri. Le operazioni di spegnimento e controllo delle fiamme sono state complesse a causa del forte vento. Per diverse ore si è lavorato senza sostaTanta la paura per i residenti della zona e per gli abitanti . delle strade di collegamento con Palma Campania.  Le abitazioni sono state sorprese da una pioggia di cenere e dal fumo denso che le folate di vento hanno portato fino a valle. Aria irrespirabile per diverse ore. “Ho notato che il vento continuava a trasportare cenere sui balconi e sulle finestre – spiega Gina Crescenzo, residente in via Sarno Palma – Mi sono affacciata ed ho visto la montagna avvolta dal fumo. Mi sono spaventata, ho allertato i vicini ed abbiamo iniziato a chiamare le forze dell’ordine per chiedere di intervenire”.

Redazione
Da Redazione settembre 27, 2018 08:29

Seguici su…