Freccia rossa bloccato, passeggeri prigionieri per oltre 4 ore

Redazione
Da Redazione agosto 18, 2015 18:55

Freccia rossa bloccato, passeggeri prigionieri per oltre 4 ore

I passeggeri sono strati costretti a percorrere a piedi  i binari per raggiungere il mezzo di soccorso

Freccia rossa “regala” 4 ore di agonia ai passeggeri. Partito da Salerno alle 13:14, con destinazione Torino, il treno rapido si è fermato nelle campagne tra Napoli e Roma per un guasto tecnico e non è più ripartito. Una sosta che sarebbe dovuta durare pochi minuti, il tempo di ripristinare i problemi non meglio specificati, ma che si è trasformata in un inferno durato ore per le persone a bordo. Gli scompartimenti si sono trasformati in vagoni bollenti senza aria condizionata. A bordo bambini e donne incinte. A raccontare l’odissea una passeggera. “Il treno ha avuto subito problemi, già alla partenza da Salerno si è fermato due volte e poi è ripartito. Fino poi a bloccarsi in una campagna. Ci hanno proibito anche di scendere per prendere una boccata d’aria. Abbiamo provato a chiedere cosa stesse succedendo, ma siamo stati trattati anche in malo modo. Una vergogna”. Solo alle 18.15 è arrivata in zona una locomotiva di soccorso. I passeggeri sono dovuti scendere con i bagagli dal freccia rossa, percorrere oltre 200 metri a piedi sulle rotaie ed in un sottopassaggio, per raggiungere il mezzo di soccorso.

Redazione
Da Redazione agosto 18, 2015 18:55

Seguici su…