Francesco Squillante, candidato Udc: “Il mio impegno continua. Ecco i risultati dei 5 anni da amministratore”.

Redazione
Da Redazione aprile 25, 2014 15:06

 

Francesco SQUILLANTE (Sarno, 5.5.1975)

 

 

LAUREA in Economia e Commercio conseguita presso l’Università degli Studi di  Salerno

BROKER PROFESSIONISTA (ISCRITTO al RUIR sez. B presso l’ IVASS.).

 

CURRICULUM POLITICO

2009 – Primo Consigliere comunale eletto nella lista Unione di Centro, elezioni amministrative del Comune di Sarno.

2009 – Nominato Vicesindaco e Assessore AA. PP. del comune di Sarno .

2011 – Designato membro del comitato Unione di Centro della provincia di Salerno.

 

Cinque anni fa è iniziata la mia esperienza di Amministratore locale come Vicesindaco e Assessore alle AA.PP. Essere amministratore impone una relazione continua con la cittadinanza, un’assunzione data dal rapporto quotidiano con essa.

E’ un dovere comprendere le esigenze di tutte le fasce sociali e dare risposte concrete. Non si può rinviare o chiedere di aspettare. Il senso della responsabilità e della gratitudine hanno guidato le mie scelte sin dall’inizio. Gratitudine per chi mi ha concesso la fiducia e mi ha votato ritenendomi all’altezza del ruolo che ho ricoperto in questi anni. Responsabilità verso tutti indistintamente.

Per la prossima tornata elettorale sostengo il progetto di Antonio Crescenzo, persona integerrima, affermato professionista ma soprattutto  persona che condivide da sempre ideali e valori di una cultura improntata al rispetto, al confronto e al senso del dovere. Mentre altri schieramenti si reggono su precarie alleanze numeriche, pronte a dissolversi al primo soffio di vento, il mio partito, tutto, ha scelto la continuità e l’integrità nel rispetto della parola data al proprio elettorato. Questo mi fa sentire ancora più fiero di appartenere all’Udc. In un clima di sfiducia, dove è sempre più difficile credere nella buona politica, io penso che prima ancora dell’ “uomo politico”,  sia  “l’uomo di buona volontà” a doverci mettere faccia ed impegno. Ed è per questo che, nella lealtà, nel rispetto della verità e della disponibilità verso tutti, ingredienti che hanno sempre contraddistinto le mie scelte ed il mio comportamento… #ilmioimpegnocontinua!!!


 
 
I RISULTATI PIU’ IMPORTANTI IN 5 ANNI DI AMMINISTRAZIONE
 
  • Con delibera di C.C. n. 19 del 31-5-2011, a distanza di ben 19 anni dall’emanazione della Legge Regionale della Campania n. 1 del 7-1-2000, è stato approvato il Regolamento Commercio su aree pubbliche fiera settimanale del giovedì, che è allocata presso la Struttura del Mercato Ortofrutticolo di via S. Valentino e il mercatino giornaliero situato nell’area dell’ex Mercato Ortofrutticolo in via Matteotti.
  • RIORGANIZZAZIONE FIERA SETTIMANALE ATTRAVERSO rinumerazione dei posteggi con l’esatta superficie assegnata a ciascun operatore anche ai fini della riscossione tributi. Aggiornamento delle autorizzazioni amministrative.
  • Elaborazione SIAD (Strumento di Intervento dell’Apparato Distributivo) integra il P.R.G. del Comune di Sarno relativamente alla disciplina dell’esercizio delle attività commerciali al dettaglio in sede fissa e su aree pubbliche.
  • Con la libera di C.C. n. 56 del 2-12-2010 si è dato impulso al competente SUAP al fine della elaborazione del SIAD in modo da garantire un notevole risparmio di spesa a fronte di un eventuale incarico professionale.
  •  Con delibera di C.C. n. 9 del 27-02-2012 è stato approvato il Siad del comune di Sarno e la Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 301 del 4-6-2012 ha emesso il visto di conformità regionale.
  • Con delibera di G.M. n. 158  del 4-8-2011 si è proceduto all’adeguamento della normativa comunale in materia di somministrazione di alimenti e bevande ai principi di liberalizzazione delle attività produttive e semplificazione amministrativa sulla scorta di criteri di qualità. Il pacchetto legislativo “Salva Italia” del Governo Monti ha previsto la liberalizzazione anche per gli esercizi pubblici. Pertanto, allo stato, gli esercizi pubblici non sono più soggetti ad autorizzazione amministrative.
  • Il Comune di Sarno tramite il SUAP ha chiesto ed ottenuto in data 27 luglio 2011, l’accreditamento del SUAP presso il Ministero per lo Sviluppo Economico. Non è secondario evidenziare che le procedure informatiche e amministrative (modulistica on line e la individuazione dei procedimenti con enti terzi) per consentire l’accreditamento presso il Ministero per lo Sviluppo Economico sono state poste in essere dal personale del SUAP senza alcun aggravio di costi per l’Amministrazione.
  • La Commissione Consiliare Programmazione e gestione attività e risorse economiche nelle sedute del 10-6-2011 e 16-11-201 ha licenziato la bozza del Regolamento  per l’installazione dei chioschi per le attività produttive elaborato di concerto dai Servizi Urbanistica, SUAP e Demanio e Patrimonio. Con delibera di C. C. n. 10 del 27-02-2012 si è approvato il Regolamento  per l’installazione dei chioschi per le attività produttive. Con successivi atti dirigenziali sono state attivate le procedure concorsuali e sulla scorta delle risultanze registrate dopo l’apertura delle buste, sono stati assegnati n. 4 chioschi.

 

  • La legge 15 gennaio 1992, n. 21, disciplina l’attività di trasporto di persone mediante servizi pubblici non di linea. Ai fini del rilascio delle licenze per la predetta attività è necessario che ogni Comune si doti di apposito regolamento. Pertanto, al fine di dare riscontro alle richieste delle ditte interessate ed  in applicazione della sopra richiamata normativa si sono attivate le procedure per la approvazione del Regolamento in questione.
  • Con delibera di C.C. n. n. 31 del 2012 è stato approvazione il Regolamento Comunale autoservizi pubblici non di linea. A seguito procedure concorsuali si è assegnata n. 1  licenza alla ditta Riccardi Pasquale da Sarno.
  • L’attività di "Bed and Breakfast” si caratterizza come l’offerta di alloggio e  prima colazione esercitata, con carattere saltuario e non professionale, da un  nucleo  familiare che, ad integrazione del proprio reddito, utilizza parte della  propria abitazione.  Pertanto, al fine di dare prontezza e certezza ai procedimenti amministrativi,  circa la predetta attività, con delibera di Consiglio Comunale n.32 del 2012 si  è approvato il Regolamento strutture ricettive denominate ” Esercizi di Bed and breakfast od esercizi per l’ospitalità diffusa”.
 
  • Per Dehors si intende l’insieme degli elementi (mobili, smontabili o facilmente rimovibili) posti in modo funzionale ed armonico sullo spazio pubblico(privato gravato da servitù’ di uso pubblico, o privato visibile da spazi pubblici) che costituisce, delimita ed arreda lo spazio per il ristoro all’aperto annesso ad un locale di pubblico esercizio di somministrazione. Al fine di dare riscontro alle esigenze dei commercianti del settore della somministrazione con Delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 8-4-2013 è stato approvato il Regolamento Comunale relativo agli arredi esterni e ai Dehors  degli Esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.
  • Il Suap è la struttura che provvede, attraverso l’unificazione dei procedimenti, alla ricezione delle segnalazioni certificate di inizio attività ovvero, nei casi necessari, al rilascio di un’unica autorizzazione per l’esercizio di attività produttive e/o per la realizzazione di interventi edilizi funzionali allo svolgimento dell’attività.
  • Pertanto sulla scorta della normativa di riferimento, peraltro in continua evoluzione, con delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 2013 è stato approvato il Regolamento Sportello Unico Attività Produttive in applicazione del DPR 160/2010.
  • L’iniziativa di istituire un mercatino agricolo e dei prodotti agricoli locali  domenicale è  idonea da un lato a migliorare l’offerta commerciale per i residenti e, dall’altro, ad aumentare l’animazione dell’ambito urbano, con ricadute positive sulla rete commerciale in sede fissa, anche in considerazione che il predetto mercatino oltre a costituire uno strumento di calmieramento dei prezzi, particolarmente utile in questa congiuntura economica internazionale, costituisce  un sostegno concreto per la popolazione anziana e per i cittadini con limitate possibilità di spostamento ed inoltre un importante mezzo di integrazione, dialogo e socializzazione tra le persone. la “sperimentazione”. Quale fase preliminare all’avvio del mercatino in via definitiva, costituisce un periodo indispensabile per poter valutare la validità dell’iniziativa ed apportare eventuali modifiche che si riveleranno  necessarie durante tale periodo. Pertanto con delibera di G.M. n. 131 del 27-06-2013 si è dato avvio alla sperimentazione con la presenza nel mercatino di valenti imprenditori agricoli.
  • Al fine di  riqualificare la zona centrale attraverso la promozione delle attività economiche sulla scorta delle sollecitazioni pervenute da operatori del settore e rappresentanti di categoria con delibera di G.M. n. 92 del 16-5-2013 e 105 del 4-6-2013 si è dato avvio alla sperimentale con la presenza di numerosi hobbisti.
  • Al fine di promuovere nell’ambito dello sviluppo del territorio comunale, la riqualificazione della città anche attraverso la promozione delle diverse attività economiche, fornendo nel contempo servizi ai cittadini, soprattutto a quelli appartenenti alle fasce con maggiori difficoltà negli spostamenti si è ritenuto opportuno per le considerazioni suddette istituire in via sperimentale un mercato quindicinale su area pubblica nel periodo settembre 2013/dicembre 2014. Con delibera di G.M. n.  151 del 22-7-2013 e s.m.i. si è dato avvio alla sperimentazione con la presenza di circa 100 operatori ed il plauso delle associazioni di categoria.
  • Allo scopo di promuovere ed incentivare il commercio dei prodotti agroalimentari e su disposizione di questo Assessorato, il Capo Servizio Suap con determina n. 51 del 16-9-2013 ha indetto pubblico concorso per l’assegnazione di n. 3 posteggi nel mercato ortofrutticolo. Sulla scorta delle domande pervenute e dopo regolare gara in data 24 ottobre 2013 si è proceduto ad assegnare n. 3 posteggi a 3 ditte.
  •  Attraverso il lavoro del SUAP sono state attivate le procedura per il rilascio del Provvedimento unico ad aziende che ne hanno fatto richiesta in area PIP con positive ricadute occupazionali. 
  • Al fine di ampliare gli spazi della partecipazione democratica con Delibera di Consiglio Comunale n.17 del 2013 si è Istituita la Consulta Comunale del Commercio . Allo stato bisogna provvedere con apposito atto consiliare alla nomina dei componenti della predetta Consulta.
  • Indizione del concorso Arte in vetrina dell’iniziativa "Arte in vetrina" tesa a promuovere l’identità cittadina tramite l’esposizione di opere d’arte nelle vetrine dei negozi della città.
 
 

 

 

Redazione
Da Redazione aprile 25, 2014 15:06

Seguici su…