Brevi Cronaca Primo Piano

Fidanzati aggrediti: giovane colpito violentemente alla testa

Ferisce coppia di fidanzati e scappa. Terrore in strada ed caccia all’aggressore. Carabinieri e polizia a lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’aggressione che ha ancora molti punti oscuri. Dalle prime dichiarazioni rilasciate agli inquirenti, l’uomo avrebbe sorpreso e bloccato i due giovani che si trovavano su un marciapiedi picchiando selvaggiamente il ragazzo con diversi colpi alla testa.  Il fatto è accaduto nella serata di ieri, intorno alle 21. I due ragazzi stavano tranquillamente attraversano il corso principale che taglia in due il centro della città, Prolungamento Matteotti, quando, secondo quanto raccontato, sono stati sorpresi improvvisamente alle spalle. L’uomo in pochi secondi si è scagliato contro il giovane con colpi violenti che lo hanno raggiunto più volte alla testa. Pare abbia utilizzato una grossa asta per picchiare il giovane. Sono state le urla disperate della fidanzata a richiamare l’attenzione dei passanti che sono subito accorsi per capire cosa stesse accadendo e per portare soccorso. Intanto l’aggressore in pochi secondi si è dileguato lasciando il ragazzo sanguinante con una grossa ferita alla testa e la ragazza in evidente stato di shock. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini del commissariato di Polizia di Stato, i carabinieri della locale stazione e due ambulanze della Croce Bianca Saut di Nocera Inferiore e della Misericordia di San Valentino Torio. Il ragazzo, date le evidenti ferite, è stato trasportato all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dove è stato sottoposto a diversi accertamenti. Riscontrato un trauma cranico e diverse ferite. La fidanzata è stata condotta al Martiri di Villa Malta di Sarno in stato di schock ed è stata tenuta sotto osservazione. Una aggressione, per adesso, avvolta dal mistero. Non si capiscono ancora le cause del violento accanimento che ha lasciato sconcerti anche i residenti della zona ed i passanti. In quel momento in strada c’erano numerose persone per il tradizionale “struscio” del Giovedì Santo tra le strade e le chiese cittadine. Anche i negozianti, a pochi passi dal luogo dell’accaduto, sono accorsi. “Ho sentito delle urla strazianti di una donna – ha raccontato una commerciante – All’inizio ho avuto anche paura ad uscire. Poi, mi sono affacciata ed ho visto questo giovane col volto completamente coperto dal sangue”.

Articoli correlati

Mostra fotografica della Polizia Scientifica “Frammenti di storia”

Redazione

Agricoltura, De Luca: “Da Tunisia a 1 euro a litro, non è olio ma gasolio”

Redazione

Cenone a base di datteri? La Capitaneria sequestra tutto

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy