“Fencing for Change”: allo Stadio “Albricci” la manifestazione conclusiva della prima fase

Redazione
Da Redazione giugno 8, 2017 11:04

“Fencing for Change”: allo Stadio “Albricci” la manifestazione conclusiva della prima fase

Martedì mattina lo Stadio Militare “Albricci” ha fatto da sfondo alla manifestazione conclusiva della prima fase del progetto “Fencing For Change”, promosso dal Comando Forze Operative Sud.

Nell’ambito del progetto ed in collaborazione con la Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, La Federazione Scherma Campania, l’Università Federico II e l’Ufficio Scolastico Regionale, il COMFOPSUD ha introdotto, a titolo gratuito, dei corsi di scherma in alcune scuole primarie e secondarie di primo grado di Napoli.
Lo scopo è quello di promuovere, attraverso lo sport, una corretta educazione ai valori fondamentali della società civile, la cultura dell’integrazione e dell’inclusione sociale e permettere ai giovanissimi di Napoli, soprattutto quelli provenienti da contesti sociali più a rischio, di cimentarsi in una disciplina nuova e ricca di insegnamenti che vanno oltre la dimensione sportiva.

Alla manifestazione hanno partecipato circa 270 ragazzi, provenienti dalla scuole “Ignazio di Loyola” e “Andrea Angiulli”, che nei mesi scorsi hanno fruito dei corsi di scherma tenuti dal personale istruttore dell’Esercito.

Presente alla manifestazione di questa mattina anche il Comandante del COMFOPSUD, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco DE LEVERANO.
“Un progetto – ha dichiarato il Generale nel suo intervento -che vuole sottolineare come lo sport sia veicolo di diffusione e partecipazione di quei valori universali e irrinunciabili quali: lealtà, spirito di sacrificio, sana competizione”.

Rivolgendosi, poi, ai genitori presenti ha commentato: “Abbiamo lavorato con la speranza che questo impegno avrebbe potuto migliorare ed arricchire la crescita dei vostri figli. Possiamo affermare di esserci riusciti. E questo ce lo confermate voi, che vivete quotidianamente ansie, aspettative, gioie ed anche dolori di una generazione alla quale, tutti insieme, vogliamo fornire le basi per un futuro migliore!”

Redazione
Da Redazione giugno 8, 2017 11:04

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE