Escrementi nelle aule del tribunale, udienze slittano a dicembre

Redazione
Da Redazione marzo 1, 2016 09:43

Escrementi nelle aule del tribunale, udienze slittano a dicembre

Escrementi di gatto e allagamenti: motivi «più che validi» per far slittare di 10 mesi quasi 40 processi. E’ quanto avvenuto questa mattina presso il tribunale di Nocera Inferiore, quando avvocati, testimoni e imputati erano pronti per la celebrazione delle singole udienze. Giunti in una delle due aule monocratiche, hanno però constatato che la stessa era inagibile. Motivo? Al suo interno, la presenza di escrementi di gatto. Gli avvocati hanno a quel punto comunicato al giudice la volontà di non poter sostenere il dibattimento, “viste le condizioni attuali” dell’aula. Ma la beffa si è avuta quando anche per la seconda aula, scelta per la sostituzione, è stata comunicata la condizione di inagibilità. La pioggia e il vento della notte scorsa avevano infatti provocato diversi allagamenti al suo interno. Si trattava dell’aula bunker, inaugurata appena tre anni fa. Accogliendo la decisione degli avvocati, il giudice non ha potuto fare altro che rinviare tutte le udienze al mese di dicembre, unica data disponibile. Con buona pace dei tempi della prescrizione (che vanno avanti) e dei tanti disagi che attanagliano il palazzo di giustizia nocerino. Dalla mancanza di personale alle carenze di tipo strutturale. A riguardo, dice la sua il segretario della Camera Penale, Teresa Moreno: «L’episodio di questa mattina testimonia la presenza di troppe situazioni che vanno risolte urgentemente. L’avvocatura ha mostrato disponibilità e comprensione, ma preferirebbe sperare in una risoluzione definitiva di tutto quello già segnalato anche in passato». FontE: Il Mattino

Redazione
Da Redazione marzo 1, 2016 09:43

Seguici su…