Dragaggio senza autorizzazione dell’Ente Parco, arrivano i carabinieri e bloccano tutto

Redazione
Da Redazione agosto 22, 2015 10:43

Dragaggio senza autorizzazione dell’Ente Parco, arrivano i carabinieri e bloccano tutto

sequestro

All’Ente Parco del Fiume Sarno, col presidente Massimiliano Mercede, spetta l’ultima parola sulle zone interessate dai lavori dove vigono norme regionali di salvaguardia che neppure il procedimento di “somma urgenza” può bypassare

Lavori di somma urgenza senza autorizzazioni, blitz dei carabinieri che bloccano tutto. L’intervento dei militari è partito dopo la segnalazione dell’Ente Parco del Fiume Sarno e del presidente Massimiliano Mercede, sul dragaggio nei punti di confluenza degli affluenti del Sarno. I lavori sul fiume erano partiti dopo una ordinanza del sindaco Giuseppe Canfora ed un sopralluogo. L’esito era stato l’affidamento con procedimento di somma urgenza per opere di dragaggio. Opere per un importo di 30 mila euro che il geometra Giancarlo Giordano, funzionario del Genio Civile di Salerno, nonchè responsabile del procedimento, aveva ritenuto opportuno affidarne l’immediata esecuzione ad una ditta privata, Bifolco di Sarno. Interventi, però, non autorizzati dall’Ente Parco, tra l’altro pare neppure interpellato ed al quale di fatto spetta l’ultima parola. Le aree interessate, infatti, sono zone di riserva integrale, quindi con norme restrittive di salvaguardia per evitare inquinamento, per tutelare l’ambiente, che neppure la “somma urgenza” può bypassare. Inoltre, nell’ultima riunione in Regione Campania sul risanamento idrico – ambientale, era stato proprio il vice presidente, Fulvio Bonavitacola, a dire basta alla somma urgenza specificando l’importanza del parere ultimo e delle autorizzazioni dell’Ente Parco. Ieri, intorno alle 16, è scattato il blitz dei carabinieri della stazioni di San Valentino Torio. Sul posto i militari hanno trovato gli operai a lavoro con un escavatore che raccoglieva grosse quantità di fanghi misti a rifiuti dall’alveo del fiume e li depositava sulle sponde senza le dovute analisi del materiale. Il mezzo è stato fermato.

Redazione
Da Redazione agosto 22, 2015 10:43

Seguici su…