De Luca a Sarno attacca Di Maio: “Regione bancomat? Solo lavoro e grandi opere”

Redazione
Da Redazione maggio 17, 2017 09:06

De Luca a Sarno attacca Di Maio: “Regione bancomat? Solo lavoro e grandi opere”

«Di Maio? Non mi fate andare oltre il codice penale…», risponde sornione Vincenzo De Luca quando gli viene chiesta una replica agli attacchi del vicepresidente della Camera. Il grillino, infatti, solo il giorno prima si era inerpicato in un tour nel salernitano tra i 4 grandi comuni al voto. Un attacco al fortino di De Luca con un passaggio, più duro, in quella Agropoli governata proprio da un fedelissimo del governatore. «Si continua a gestire la cosa pubblica come se fosse un bancomat. De Luca – aveva detto il grillino – continua a portare avanti le stesse politiche dei suoi predecessori in questa regione». «Forse – dice il governatore a Sarno dove incontra sindaci e imprenditori – si riferisce al lavoro che stiamo facendo a Salerno: una grande riqualificazione urbanistica, una grande dignità del territorio, la soluzione dei problemi ambientali a cominciare dalla raccolta differenziata, l’ affermazione dei valori della sicurezza. Questo è il lavoro che stiamo facendo». E poi: «Per il resto non mi faccia andare oltre il codice penale…». E basta. Toni bassi, low profile quello di De Luca. Appunto. Niente battute o stilettate quando parla con i primi cittadini a cui presenta i lavori degli impianti fognari per un totale di 22 milioni di euro. Solo un invito ai sindaci secondo il suo stile: «Chi non si mette i soldi in tasca può continuare a lavorare per anni a testa alta». In sala i primi cittadini della zona venuti in massa ma anche Mario Casillo capogruppo pd in Regione e Franco Picarone, numero uno della commissione bilancio. «L’ agro Nocerino-Sarnese ha vissuto in passato una grandissima disattenzione da parte della Regione Campania. Con il nuovo governo non esiste alcun territorio orfano: qui i disoccupati valgono come quelli di Napoli e Salerno. Risponderemo alle domande e alle esigenze di tutti i territori rispettando la dignità di ogni zona di questa regione», dice rimarcando come «un bacino di utenza da 120mila abitanti da oltre 15 anni attendeva il completamento del collettore Sub2 per avere un sistema fognario completamente efficiente. E da oggi l’ agro-sarnese-nocerino e parte dell’ area vesuviana ha il suo collettore, per il quale sono stati investiti complessivamente 22 milioni di euro». Con sette in particolare comuni interessati dall’ infrastruttura che si estende su 18 chilometri (Ottaviano, San Giuseppe vesuviano, Terzigno, Poggiomarino, Striano, Sarno e san Valentino Torio). «Un lavoro difficile: se fossimo partiti da zero – afferma il presidente De Luca – avremmo fatto prima». Ma l’ occasione è anche ideale per illustrare i grandi progetti territoriali che dovranno essere realizzati in Campania. Oltre ai progetti di riqualificazione dell’ area Flegrea e di Napoli Nord, De Luca pone l’ accento sul progetto per l’ Agro sarnese-nocerino con un investimento di quasi 300 milioni di euro. In particolare un suo vecchio sogno: la metropolitana dell’ Agro «che vedrà l’ impiego di quasi 100 milioni di euro». «Avvieremo un discorso con le Ferrovie dello Stato per potenziare il tratto ferroviario Codola-Mercato San Severino per avere collegamenti ferroviari verso sud, con l’ Università di Salerno, e verso nord, con la Circumvesuviana. Insomma – conclude – un grande progetto di riqualificazione territoriale, infrastrutturale e ambientale, che può essere davvero un’ occasione unica di sviluppo di un territorio che per decenni è stato abbandonato dal precedente governo regionale». Ma saranno anche completati entro l’ anno i lavori per lo svincolo di Angri, che collegherà le due autostrade A/3 e A/30. Alla fine un incontro veloce, quasi solo un saluto, con un gruppo di imprenditori nella stanza del sindaco Canfora. Niente battute all’ uscita e via. Per non infilarsi magari in polemiche nei giorni in cui il decreto di nomina a commissario della sanità sembra ormai a portata di mano. Il Mattino

Redazione
Da Redazione maggio 17, 2017 09:06

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE