“Cosa è emergenza, i morti?”

Redazione
Da Redazione gennaio 22, 2015 15:34

“Cosa è emergenza, i morti?” A parlare è Maria Annunziata di via Beveraturo, zona che ad ogni pioggia finisce sott’acqua. Così anche dopo il maltempo delle ultime ore. Lo scenario è quello di sempre: auto bloccate ed impantanante, abitazioni lambite dalle acque, famiglie bloccate in casa, telefoni saltati. Un continuo replay col grave rischio per l’incolumità dei residenti, eppure gli interventi tardano ad arrivare. Gli argini del fiume non riescono a tenere ed è uno stato di emergenza senza fine. Gli abitanti chiedono a gran voce la sicurezza dei luoghi. Sono durissimi negli attacchi alle istituzioni. “Dopo le elezioni sono scomparsi tutti. Qui aspettano l’irreparabile per intervenire. Viviamo con l’acqua nelle case”. Ha commentato Mario, agricoltore della zona, che già qualche mese fa aveva dovuto contare i danni delle colture andate distrutte. Ed anche stavolta a pagarne le spese sono i campi coltivati ed i capannoni con i semi da piantare. “Siamo anche andati al Comune, ma è impossibile parlare con qualcuno di competenza. Siamo lasciati soli ed ogni volta che piove dobbiamo arrangiarci. Intanto si lavora è viene tutto puntualmente distrutto sena che nessuno ne risponda. I nostri terreni sono diventati risaie”. Ciò che è mancato negli anni è la manutenzione ordinaria mentre i residenti girano con il “kit di emergenza” fatto di pale, stivali in gomma e pale meccaniche. “Facciamo da soli come meglio è possibile. “Abbiamo tutti gli stivali alti e le pale dietro la porta perché quando il fango arriva nelle case siamo pronti a spalare”.  Stesse scene a Contrada Faricella, parte opposta e posizionata sullo stesso percorso del fiume. Le due zone a ridosso dell’ospedale “Martiri del Villa Malata” finiscono troppo spesso devastate dalla piena dei due affluenti del fiume Sarno, Rio Santa Marina e Rio Palazzo. Ciò che è mancato negli anni è la manutenzione ordinaria, il rimpallo di competenze per rimuovere gli eccessi di erbe fluviali insieme al problema dei fondi col contagocce hanno bloccato gli interventi. Rossella Liguori

Redazione
Da Redazione gennaio 22, 2015 15:34

Seguici su…