Commercianti ambulanti devono al Comune 500 mila euro 

Redazione
Da Redazione novembre 10, 2015 15:29

Commercianti ambulanti devono al Comune 500 mila euro 

Cosap e Tarsu non pagate da anni, il Comune deve rientrare di 500mila euro. Tributi che non sono stati versati, sfuggiti all’attività di accertamento, e che ora devono tornare nelle casse. Sono i commercianti ambulanti ad essere morosi ed a dovere delle somme all’ente. Cifre importanti perché si tratta di circa 3mila euro ciascuno di partite pregresse ora accertate. Un recupero su 210 venditori della fiera settimanale di via San Valentino che consentirà al comune di introitare somme che erano fuori da almeno 2 anni. E’ l’assessorato alle attività tributarie di concerto con l’ufficio commercio, ad aver avviato il recupero di circa mezzo milione di euro di mancati incassi dalla fiera del giovedì a Sarno.Già sono state avviate le procedure per la decadenza dalle autorizzazioni. Al fine di favorire un rientro che non sia traumatico, sono stati elaborati 150 piani di rateizzo che hanno portato al rilascio di 89 autorizzazioni a commercianti che hanno regolarizzato la loro posizione, costituendo un recupero bonario di circa 267mila euro. Gli operatori che non hanno rispettato il piano di rateizzo hanno avuto ripreso il procedimento di decadenza. Inoltre, per quanto concerne gli spuntisti, gli ambulanti che non sono in possesso di un’area prestabilita ma commercializzano su aree pubbliche con concessioni giornaliere di posteggio,  la lotta all’abusivismo insieme alla polizia municipale, ha consentito finora  incassi per circa 13mila euro.  “Devo ringraziare anche i commercianti – ha spiegato l’assessore ai tributi, Gaetano Ferrentino – con grande senso di responsabilità, hanno facilitato queste attività, volte a regolarizzare il loro settore, dando una grande collaborazione ai settori. Emerso il problema, infatti, abbiamo adottato piani di rientro personalizzati per consentire a ognuno di mettersi in regola senza drammi per le singole economie”.

Redazione
Da Redazione novembre 10, 2015 15:29

Seguici su…