Caos trasporti universitari, arriva il bus di riserva

Redazione
Da Redazione novembre 6, 2018 13:37

Caos trasporti universitari, arriva il bus di riserva

Se gli utenti resteranno a piedi dovrà essere l’autista a chiamare un altro bus; gli studenti che si servono del bus potranno chiedere di essere esaminati prima per non perdere la corsa di ritorno.

Caos trasporti universitari tra l’Agro e Cava de’ Tirreni, dopo le proteste arrivano una soluzione per tamponare l’ emergenza. Servono fondi e la Regione Campania si è impegnata a sostenere Busitalia, in soccorso arriva anche la Buonotourist che garantirà alcune corse interne. E’ quanto stabilito nel corso del tavolo tecnico dei trasporti, dopo le numerose proteste di studenti e lavoratori più volte rimasti alla fermata a causa dei pochi mezzi a disposizione e dei tanti abbonamenti.

Soddisfatti a metà i sindaci e gli assessori dei Comuni che lamentano le maggiori criticità con bus stracolmi, caotici e rischiosi, spesso guasti e fermi sulle piazzole dell’autostrada. Sono decisioni provvisorie quelle prese al tavolo tecnico presieduto dal professore Vincenzo Galdi, delegato alla mobilità dell’Università degli Studi di Salerno, convocato anche su richiesta del Comune di Sarno, in virtù di un protocollo d’intesa. Sulla linea 82 ci sarà una nuova macchina a disposizione solo su segnalazione dell’autista qualora intraveda studenti rimasti a piedi, saranno raddoppiate alcune corse di ritorno ed aggiunte linee della Buonotourist.

Bisognerà ora vedere per quanto tempo si riuscirà a tamponare la situazione. E’ certo, infatti, che gli interventi attuati non basteranno e, sarà importante convocare un nuovo tavolo tecnico in breve tempo.

“Le decisioni prese sono provvisorie – ha spiegato l’assessore ai trasporti del Comune di Sarno, Eutilia Viscardi. – Per tamponare le attuali problematiche anzitutto sulla linea 82, corsa delle 7.30, Busitalia si è impegnata, in caso in cui gli studenti rimangano a terra, ad inviare una nuova macchina, su segnalazione dell’autista. Viene raddoppiata la corsa del ritorno delle 18.35; sulla linea delle 19.10, l’azienda invierà una nuova macchina, sempre su segnalazione dell’autista. La Regione provvederà a versare le somme dovute a Busitalia al fine di permettere alla stessa di migliorare il servizio ed evitare guasti tecnici. Sono state aggiunte corse della Buonotourist che fermano a Sarno: sulla linea 5, Pomigliano d’Arco Nola Fisciano verrà aggiunta una corsa aggiuntiva che parte alle 7.30 e che dovrebbe fermare a Sarno alla Stazione delle Ferrovie dello Stato intorno alle 8.30 e poi imboccare l’autostrada per fermarsi a Fisciano senza altre fermate. Sulla linea 6, direttrice Nola – Fisciano sarà aggiunta una corsa alle 7.30 dal capolinea; linea 7 Castello di Cisterna Fisciano, sulla direttrice Piazzolla di Nola, viene aggiunta una corsa aggiuntiva con partenza alle 7.25 dal capolinea, sulla direttrice San Gennaro Vesuviano Fisciano, una corsa aggiuntiva alle 8.00 ed al ritorno sulla direttrice Fisciano – Castello di Cisterna, prima fermata a Sarno ingresso autostrada- via Sarno Striano, alla corsa già esistente delle 15.30 si aggiunge quella delle 16.30”.

Redazione
Da Redazione novembre 6, 2018 13:37

Seguici su…