Canfora ed i suoi sette. Ecco la giunta di centrosinistra

Redazione
Da Redazione giugno 26, 2014 09:29

“Ora tocca a noi, la mia giunta è pronta a lavorare”. E’ di poche parole il sindaco Giuseppe Canfora, a poche ore dall’ufficializzazione dei suoi sette. Sorridente esce da Palazzo San Francesco dopo la prima riunione di maggioranza tenutasi ieri sera, che ha visto mettere sul tavolo tutti i nomi dell’esecutivo. “Un gruppo di professionisti – spiega – ciascun specializzato nell’ambito assegnatogli. Sono certo che faranno tanto e faranno bene.  Sono persone fidate, riservate, con tanto entusiasmo”. Sono i suoi sette, un numero che simbolicamente riesce a racchiudere molteplici significati, variegati ed eterogenei. Così come la giunta del sindaco che ha messo insieme più anime e tante per la prima volta in amministrazione. Sette sono i peccati capitali e sette sono le virtù di cui tre teologali e quattro cardinali, così come Canfora ha diviso i suoi  tra donne ed uomini. Sono tre gli assessori delle quote rosa: Eutilia Viscardi, Ivana Duca ed Emilia Esposito. E sono quattro gli assessori uomini: Gaetano Ferrentino, Vincenzo Salerno, Nicola Laudisio e Aniello Corrado. In più il primo cittadino sarà l’ottavo assessore, con le deleghe che trattiene. I membri dell’esecutivo nominati dal Pd sono Eutilia Viscardi, avvocato eletta del Pd con 172 voti, membro dell’assemblea regionale dei democrat, con delega al contenzioso; Gaetano Ferrentino, già nominato vicesindaco, avvocato avrà la delega al bilancio, manutenzione; Vincenzo Salerno, docente universitario presidente dell’azienda in house del comune di San Valentino Torio, la San Valentino Servizi che si occupa della raccolta differenziata a lui la delega alla pubblica istruzione e servizi sociali.

La Sinistra ha nominato Ivana Duca, sociologa, prima dei non eletti che entra così nel civico consesso con delega alla cultura. Per la civica Con Canfora Impegno e Passione l’assessorato è andato ad Emilia Esposito, architetto e già consigliere eletto, alla sua prima esperienza con delega lavori pubblici. Due sono i tecnici diretta nomina di Canfora: Nicola Laudisio, candidato sindaco nel 2001 proprio contro Canfora, già direttore generale di diversi comuni tra cui Cava de’ Tirreni, Castellammare di Stabia, San Giuseppe Vesuviano, Sarno;    Aniello Corrado. Cambia così anche l’assetto del consiglio comunale perché entrano i non eletti Raimondo Milone e Salvatore De Vivo per il Pd; Michele Franco per la civica. Ora l’amministrazione ha delle incombenze da risolvere subito, un’urgenza tecnico/finanziaria da sciogliere altrimenti non potrà procedere all’adozione di uno schema di bilancio, non potrà approvare il consuntivo e non si potranno avere i trasferimenti erariali. E’ necessaria la ratifica della nomina dei revisori dei conti che deve avvenire quanto prima. I revisori dei conti devono apporre un visto alla relazione di cassa ed esprimere necessario parere al consuntivo del 2013 già varato dalla giunta di Mancusi. Questo darà il via allo schema di bilancio di Canfora ed il suo gruppo governativo.

Rossella Liguori

 

Redazione
Da Redazione giugno 26, 2014 09:29

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE