Canfora chiarisce: “Funzionario no 100 mila euro, ma 72 mila”

Redazione
Da Redazione ottobre 6, 2014 16:26

Sulla vicenda della proroga dell’incarico all’ingegnere Giovanni Silverio, dirigente del settore tecnico dell’ente,  il sindaco Giuseppe Canfora ha inteso chiarire alcuni punti, tra i quali la retribuzione che non è di 100 mila euro, ma di 72 mila euro.  Inoltre, il primo cittadino di centrosinistra ha spiegato i motivi della protrazione  all’incarico alla figura  che nacque nel 2012 con nomina dell’ex sindaco  Amilcare Mancusi.  “Al Comune di Sarno non esistono figure dirigenziali che percepiscono uno stipendio da 100mila euro all’anno né questa amministrazione, che si è insediata il 3 luglio scorso, ha “premiato” funzionari superpagati. La proroga del ruolo di dirigente Silverio, scadrà il 30 di questo mese ed ha una durata di appena un mese. Il decreto di proroga è stato motivato da esigenze di ufficio in attesa della dotazione della nuova pianta organica del personale, che non è pensabile si possa organizzare in pochi giorni.

L’ingegnere Silverio percepisce, dal 2012, quando questa amministrazione non era ancora in carica, uno stipendio di 72mila euro lordi all’anno”. La querelle, però, non si placa. E Franco Annunziata, consigliere di Sarno Citta da vivere ha già contrattaccato. “Il sindaco dimentica dei passaggi importanti. Sostiene che la proroga è di un solo messe ma volutamente omette che è la terza proroga che concede”. Sulla vicenda è intervenuto anche l’ex sindaco, Amilcare Mancusi, che non ha lesinato stoccate ironiche al suo successore. Due anni fa con proprio decreto, promosse Silverio quale vertice dirigenziale. Una nomina, allora, pare fortemente voluta dai cirielliani. Nel provvedimento erano scritti gli obiettivi da raggiungere, tra i quali il completamento dell’isola ecologica, l’ampliamento del cimitero, l’avvio dei lavori per le piazze di Masseria della Corte e Lavorate, la riqualificazione del territorio “Ricordo ancora all’atto del decreto il caos che fu innescato dalla nomina e le proteste politiche avanzate e fomentate proprio da chi oggi si trova a governare. Visti i primi mesi di governo posso solo commentare dicendo che essere imitati non ha prezzo”. Dura anche la reazione del consigliere comunale di Forza Italia, Giuseppe Agovino.  “Già più volte ho avuto modo di evidenziare che il primo provvedimento a Silverio ha portato all’ente solo costi e  zero benefici, condannando aspramente  la scelta dell’amministrazione Mancusi. Oggi l’errore che fa e ripete l’amministrazione Canfora è imperdonabile. Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico”.

 

 

Redazione
Da Redazione ottobre 6, 2014 16:26

Seguici su…