Bollette via mail e linea staccate. L’assessore bacchetta Wind

Redazione
Da Redazione ottobre 9, 2017 16:21

Bollette via mail e linea staccate. L’assessore bacchetta Wind

Bollette che non arrivano ed altre inviate via mail, anziani senza più linea. Accade a Sarno dove le segnalazioni sono tantissime. Distacchi improvvisi del servizio telefonico, apparentemente senza alcun motivo nascondono in realtà un mancato ed involontario pagamento delle bollette.

I documenti non arrivano più tramite posta, con la classica consegna a domicilio del postino, ma il più delle volte vengono recapitate con posta elettronica. In altre situazioni denunciate, pare che le bollette non siano state recapitate con alcun tipo di metodologia. Sotto la lente di ingrandimento ci è finita Wind Infostrada che ha smistato sanzioni e avviato distacchi.

A raccontarlo è l’assessore del comune di Sarno, Eutilia Viscardi. «Alcuni cittadini e un’associazione, La Càvea Foce, mi hanno segnalato che WindInfostrada non consegna le bollette relative alla telefonia fissa nel nostro territorio, provvedendo poi all’addebito di sanzioni ed interessi, arrivando, poi addirittura ad interrompere l’erogazione del servizio, addebitando le spese per il riallaccio. Tale problematica riguarda, soprattutto, persone anziane che hanno poca dimistichezza con le moderne tecnologie. Ho provveduto ad inviare una lettera di protesta alla direzione generale della società telefonica, che probabilmente non era neppure a conoscenza di un problema locale, ma, chiaramente, non posso andare oltre in veste di assessore. Credo che la vicenda, per il futuro, si risolverà con il mio intervento, la WindInfostrada è una grande impresa, ma invito coloro che hanno già ricevuto un danno ingente a rivolgersi al proprio avvocato di fiducia che saprà tutelarli nelle aule giudiziarie, ottenendo un giusto rimborso».

Redazione
Da Redazione ottobre 9, 2017 16:21

Seguici su…