Bimba morta, l’autopsia esclude la violenza

Redazione
Da Redazione agosto 1, 2015 15:13

Bimba morta, l’autopsia esclude la violenza

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

La piccola Lidia, la bimba romena di 3 anni arrivata cadavere due sere fa all’ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno, è morta per cause naturali. A stabilirlo per ora l’autopsia del medico legale effettuata questa mattina. L’esame esterno ha confermato l’assenza di segni di violenze sul corpo della piccola deceduta probabilmente a causa di una patologia che non è stata ancora individuata. Per accertare la causa della morte naturale bisognerà attendere i risultati degli esami sugli organi prelevati.

A portarla al pronto soccorso due sere fa era stato il padre Gheorghe Buzatu, bracciante agricolo romeno di 35 anni, incensurato, da una decina di anni in Italia. La bambina viveva con lui da alcuni mesi, dal momento che la madre è tornata in Romania dove si è rifatta una vita con un altro connazionale dal quale ha avuto un bimbo che ora ha un anno. A far nascere i sospetti sulla morte era stato il referto del pronto soccorso che come cause del decesso riporta dei punti interrogativi, ed ancora il giallo si era aperto con l’allarme lanciato dopo che una infermiera aveva cambiato il pannolino alla piccola ed aveva segnalato alcune stranezze.

Redazione
Da Redazione agosto 1, 2015 15:13

Seguici su…