Area industriale con rete elettrica insufficiente. Accordo Enel

Redazione
Da Redazione marzo 7, 2017 11:27

Area industriale con rete elettrica insufficiente. Accordo Enel

Area industriale con una rete elettrica insufficiente, abbassamenti ed interruzioni improvvise che danneggiano produzioni ed apparecchiature. Il Comune tenta l’accordo con Enel per rafforzare il sistema e garantire la funzionalità a pieno regime. In primis saranno passate in rassegna tutte le aziende già operanti all’interno dell’area Pip di via Ingegno per tracciare una mappa del fabbisogno anche individuale e garantire dunque la fornitura secondo le esigenze. Ieri mattina a palazzo San Francesco una riunione proficua in cui si è parlato proprio della energizzazione dell’intera zona con il consigliere comunale delegato, Raimondo Milone; Enel Energia con l’ ingegnere Tommasone; responsabili di area, Michelangelo Capolungo e Gianluigi Buonocunto; per l’agenzia per lo Sviluppo ex Agroinvest, MicheleRusso; il vice presidente del consorzio Cais Alfonso Campitelli. A breve le cabine che devono supportare le varie richieste saranno attivate per risolvere il problema dei disservizi relativi alla qualità della fornitura che provocava interruzioni; ci sarà, poi, una verifica congiunta da parte degli enti, che, attraverso un questionario, procederanno a capire di quale potenza reale necessiti ogni singolo opificio. “L’incontro è stato produttivo e propositivo – ha spiegato il consigliere delegato Milone –Abbiamo avviato un discorso di piena sinergia con tutti gli enti coinvolti e di collaborazione stretta con gli imprenditori.

Redazione
Da Redazione marzo 7, 2017 11:27

Seguici su…